Il Premio Panathlon 2018 assegnato a Gabriele Gravina, presidente della Figc nazionale



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Il Premio Panathlon Avezzano 2018 è stato assegnato al presidente della FIGC Gabriele Gravina.

Il direttivo del Club, sotto la presidenza di Emi Di Stefano, ha individuato nell’imprenditore abruzzese il personaggio che si è distinto in campo nazionale nell’anno in corso, in uno dei settori dello sport più seguito al mondo, il calcio.

All’indomani dell’elezione alla massima carica della FIGC Gabriele Gravina, rappresenta sicuramente l’immagine più rappresentativa della nostra regione in campo nazionale e internazionale. Il Panathlon Club Avezzano consegnerà il prestigioso riconoscimento nel corso di una cerimonia, che si terrà il prossimo mercoledì 29 novembre ad Avezzano. Il Premio, giunto alla sua trentesima edizione, consiste in una riproduzione in bronzo della “VENERE DI ALBA FUCENS” e viene conferito a “quella persona nata in Abruzzo o, comunque, residente da tempo nella nostra regione, che abbia concretamente ottenuto risultati e/o riconoscimenti, nel campo dello sport, a livello nazionale o internazionale nel corso dell’anno.”

Nelle precedenti edizioni, tra gli altri, sono stati premiati Mario Pescante, Domenico Morfeo, Paolo Nicolai, Sara Simeoni (Premio speciale alla carriera) e Debora Sbei. “ Abbiamo scelto Gabriele Gravina – ha dichiarato il presidente del Panathlon Emi Di Stefano – perché oltre alla prestigiosa presenza in campo nazionale nella FIGC, è stato il fautore del “miracolo del Castel di Sangro in Serie B” e successivamente si è distinto come rappresentante della Lega Pro e della Federazione, dimostrando grande competenza, passione e lungimiranza; adesso sarà chiamato a rilanciare il calcio italiano con un programma di grandi prospettive”.




Lascia un commento