Il Ministro Franceschini ad Aielli inaugura la nuova opera muraria dedicata a Dante Alighieri: “Spero che tanti altri Comuni seguano Aielli come esempio”



Aielli – Il Ministro per le Attività Culturali e per il Turismo Dario Franceschini nel pomeriggio di ieri ha visitato Aielli per l’inaugurazione dell’opera muraria dedicata a Dante Alighieri la “Divina Commedia Edizione Speciale” , nei 700 anni dalla morte del sommo poeta.

Un evento molto partecipato, quello che ha visto la presenza anche del sottosegretario Gianni Letta, del consigliere regionale Silvio Paolucci, nonché di diversi sindaci marsicani (tra i quali Gianfranco Tedeschi di Cerchio e Vincenzo Giovagnorio di Tagliacozzo).

Il Ministro Franceschini ha portato un messaggio di vicinanza, da parte del Governo, a quelli che sono i piccoli Centri che si fanno capofila ideali di una rinascita della cultura nel post covid, con un occhio speciale rivolto ai giovani. Quella di ieri, ad Aielli, è stata una giornata particolarmente importante, perché ha contemplato lo scoprimento di un’opera muraria, emblema dei 700 anni dalla morte di Dante.

Sono venuto molto volentieri ad Aielli. Io sono legato a questa terra perché mia madre era di Avezzano e mi ha sempre raccontato della bellezza di questo territorio. Ne ho sentito parlare molto da quando è iniziata questa iniziativa. La street art è un modo ottimo per arricchire i luoghi, significa mettere arte contemporanea su pareti antiche. Con il Recovery Plan abbiamo deciso di investire sui piccoli borghi per farli ripopolare e riportare lavoro. Perché questi bellissimi borghi sono un deposito di tradizioni, saperi, cultura e tradizioni. In L’Italia è un museo diffuso, la bellezza è dappertutto. Complimenti, avete indicato una strada e spero che tanti altri Comuni seguano Aielli come esempio” ha dichiarato il Ministro.

E’ una giornata storica, non capitava da 32 anni che un ministro mettesse piede nel nostro paese”, ha commentato invece il Sindaco di Aielli Enzo Di Nataleoggi siamo qui per inaugurare l’ultima nostra opera, la Divina Commedia, che sarà leggibile sulla parete del nostro borgo. Nel 2018 con Fontamara abbiamo capito che era possibile trascrivere un intero libro su una parete e abbiamo creato una biblioteca a cielo aperto che in tempo di pandemia è risultata molto utile. Successivamente abbiamo pensato al libro più importante per l’Italia, la Costituzione Italiana, per creare una coscienza civica. Quest’anno non potevamo non pensare alla Divina Commedia in occasione dei 700 anni dalla morte di Dante, l’unico scrittore che viene ricordato per nome e anche perché tutto è partito da Filippo Angelitti, il nostro concittadino più illustre, astrofisico e docente all’Università di Palermo che dedicò la sua vita allo studio delle stelle. Angelitti ha inoltre studiato l’astronomia della Divina Commedia. Oggi abbiamo chiuso un trittico. Il Ministro Franceschini voleva fortemente visitare il nostro paese e durante la passeggiata gli ho spiegato il nostro sogno che è valido non solo per Aielli ma per tutta la Marsica, creare la prima biblioteca in Italia all’aperto. Abbiamo vinto una scommessa sotto tutti i punti di vista. E non posso che condividere questo risultato con tutti coloro che hanno lavorato in questi anni“.

Nel corso della giornata si è tenuto uno scambio di pareri con il Ministro Franceschini  riguardante la proposta del maestro Aleandro Mariani presentata alla Presidenza del Consiglio dei Ministri nel maggio 2020 per la creazione di un ordine degli artisti, per tutelare ed identificare, in maniera corretta, tutti i professionisti del mondo dello spettacolo. Il Ministro ha rassicurato il maestro Mariani, ringraziandolo per aver sollevato la questione, seria ed importante, con la promessa che la proposta verrà approvata al più presto, perché giusta e necessaria, e non sarà un ordine ma un organismo di tutela che identificherà tutti i professionisti e non. I due si sono salutati dandosi il prossimo appuntamento in teatro.

Poste italiane, per la speciale occasione, ha dato luogo ad un annullo filatelico.

INTERVISTE a cura di Orietta Spera
Laura Micalizio

Romolo Tranquilli

Il Ministro Franceschini

Direttrice di Poste Roberta Iacovozzi