Il marsicano Claudio Palenca Tabulazzi diventa campione italiano di kick boxin

Ill 28 e 29  maggio, nel Palazzetto dell’RSD Stadium di Rimini si sono svolti i campionati Italiani di kick boxin nella specialità di ( light contact e kick light) .

In qualità di Presidente societario della K.O. Kick Boxing Organization e coach degli atleti SENIORES Palenca Tabulazzi Claudio di  categoria di peso -89 kg.  e Liberale Simone OldCadet categoria di peso-69 kg., 

Il 28 maggio l’ atleta marsicano categoria Seniores Palenca Tabulazzi Claudio -89 kg.  nella specialità di light contact si è piazzato al terzo. Mentre nella giornata del 29 maggio i due marsicani sia Palenca Tabulazzi Claudio e Liberale Simone, entrambi riportano nella Marsica un titolo prestigioso del Campione Italiano per Palenca Tabulazzi Claudio nella  specialità  kick light e  con l’esordio di  Liberale Simone il secondo posto dei Campionati Italiani.

Con questo risultato per entrambi si aprono le porte della Nazionale Italiana di kick boxing. In qualità di Presidente societario  Maurizio Pollicelli  e coach degli atleti  sodisfatto della presenza degli atleti che rappresentano la Nazionale Italiana di Kick Boxing, e riportano un titolo Italiano nella Marsica. “Un  grande augurio da parte di tutti noi  collaboraori  della K.O. Kick Boxing Organization“.

Il marsicano Claudio Palenca Tabulazzi diventa campione italiano di kick boxin

“Un sogno non diventa realtà con una magia” scrive sui social Claudio, “ci vuole sudore, determinazione e lavoro duro”3 giorni indimenticabili, in un clima “strano” ma di speranza, di ripartenza! Scrivere qualche parola oggi è ancora un pó difficile.. L’emozione è ancora tanta, ma ci TENEVO, come sempre, a ringraziare tutte le persone che hanno contribuito a riportarmi in vetta, dalla mia famiglia, i miei splendidi amici, il mio team, i miei colleghi e la mia titolare che mi supportano e sopportano sempre..
Siete la mia “benzina”! Volevo fortemente questo titolo, In questo momento mi serviva come l’aria, e se quando mi è stato chiesto e detto:-ma non è meglio che smetti con l’agonismo?-ma chi te lo fa fare a svegliarti presto anche la domenica mattina per gli allenamenti-con i tuoi ritmi di vita non puoi continuare a stare ad alti livelli-non puoi essere contemporaneamente un buon atleta e un buon coach.
Ho sempre sorriso senza rispondere,perché non c’è risposta più bella di questa! Quando vuoi qualcosa fortemente, ci credi, ti sacrifichi per ottenerla, alla fine arriva, e la visione diventa realtà.
È stato magico condividere ogni momento con il “piccolo” compruccio e futuro campione Simone Liberale, che alla prima esperienza tra i “mostri sacri” di questo sport, perde la finale di un soiffio, un ragazzo che praticamente sta crescendo con me, con cui si è instaurato un rapporto davvero speciale, e che fidatevi, farà parlare di sé.
E per il mio grande coach, Maurizio Pollicelli… Non servono parole, e non basterebbero mai per ringraziarti.. insostituibile… solo tu sai fino in fondo i sacrifici e il sudore che ci sono dietro questo titolo, ed io oggi sono estremamente Orgoglioso della nostra testardaggine nell’andare avanti a raccogliere nuove sfide, della perseveranza che abbiamo dimostrato in tutti questi anni, di ciò che abbiamo fatto, e di ciò che stiamo costruendo!!! Adesso una settimana di pausa e poi testa bassa per andare a difendere i colori azzurri!!! “

I compimenti del sindaco Quirino d’Orazio al campione Claudio

Carissimo Claudio, chissà quante emozioni hai provato mentre salivi su quel podio.Solo tu potrai raccontarci i grandi sacrifici che si celano dietro questo importante traguardo.Anni di dedizione e lavoro duro, contro infinite avversità. Hai convissuto in mezzo a questi fattori senza mai vacillare, convinto dei tuoi mezzi, supportato da quella passione, che ha fatto di questa disciplina, la tua ragione di vita.Ragazzo serio, pulito, tenace, che ha voluto con forza inseguire il suo sogno, insieme a straordinarie persone che lo hanno supportato sia professionalmente che affettivamente.Una bellissima pagina di sana gioventù che merita di essere raccontata e presa di esempio.Oggi quelle infinite ore di allenamenti, ti hanno reso quello che era doveroso riconoscerti.Per me e per la nostra San Benedetto dei Marsi è un grande onore vederti coronato del prestigioso titolo di CAMPIONE ITALIANO e presto te ne renderà merito pubblicamente.Carissimo Claudio, per te le nostre più vive congratulazioni, con l’augurio di continuare a sognare e regalarci altre emozioni.