Il giovane avezzanese Andrea Troiani e l’assistenza osteopatia alla Nazionale di Canottaggio: “Grande soddisfazione per il mio lavoro”



Avezzano – Per Andrea Troiani, osteopata 24enne di Avezzano, sarà una settimana di intenso lavoro ma anche di grande soddisfazione: già noto per aver portato assistenza alla Nazionale Rumena già 2 anni fa, quando frequentava la Scuola di Osteopatia AbeOS di Raiano, quest’anno torna a lavoro in ‘solitaria’, avendo avviato uno studio osteopatico ad Avezzano per proprio conto e lavorando già da tempo nel settore.

Una settimana sul Lago di Piediluco, dove tratterà gli atleti della Nazione di canottaggio Rumena, maschile e femminile, di rientro dalle Olimpiadi di Tokyo, vincitori di numerose medaglie: “Sono molto soddisfatto del lavoro che svolgo e che sto portando avanti con sacrificio e dedizione. Lavorare da solo con degli atleti professionisti è una responsabilità ma anche un salto di livello qualitativo importante per la mia carriera”, ci racconta Andrea. All’osteopatia possono ricorrere tutti, dati i grandi benefici che se ne ricavano. Per quanto riguarda i professionisti, ha un ruolo ancor più importante in quanto, trattandosi di atleti che si allenano ogni giorno, il loro sforzo è maggiore e l’osteopatia è utile sia per velocizzare il processo di guarigione che per evitare eventuali infortuni.
Ad Andrea auguriamo un buon lavoro e tante grandi soddisfazioni professionali.



Leggi anche