“Il gatto con gli stivali” termina la rassegna “Le Domeniche da favola”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Il cartellone “Le domeniche da favola“, ha offerto al piccolo pubblico marsicano tante bellissime fiabe, scelte con la cura dell’esperienza di Gabriele Ciaccia, direttore artistico del Teatro dei Colori. Come si sa le cose belle purtroppo giungono a termine e così anche gli spettacoli che hanno vivacizzato i pomeriggi domenicali al Teatro dei Marsi si concludono domenica 28 febbraio alle ore 17,00 con una delle fiabe tra le più famose: Il Gatto con gli stivali.

La favola di Roberto Marafante , è presentata dalla Compagnia Teatro Verde di Roma, con Giovanni Bussi e Andrea Calabretta, musiche Andrea Schiavoni, suono luci Enrico Biciocchi. Regia Emanuela La Torre

Può un semplice gatto, con l’astuzia ed un paio di stivali diventare ricco e famoso? può un semplice gatto, con il coraggio e un paio di stivali, sconfiggere un potente orco? Può un semplice gatto, con la fantasia e il solito paio di stivali, fare innamorare una principessa di un povero mugnaio? Certo, che può! Ma l’astuzia, il coraggio, la fantasia (e il paio di stivali) nulla possono senza l’aiuto dei bambini del pubblico. Il Gatto con gli Stivali è la favola delle apparenze. Una favola in cui si denuncia, sorridendo, l’ipocrisia dei rapporti umani. Una favola che ci dice che è vero solo ciò che sembra… come a teatro, ma che alla fine la verità vien sempre a galla… come a teatro. E allora la sfida è quella di raccontare una favola classica senza cambiare una virgola, ma stupendovi – e stupendoci – con una messa in scena piena di sorprese. Due facchini impegnati in un improbabile trasloco, durante la pausa pranzo, si lasciano prendere dalla voglia di raccontare la celebre favola costruendo le scene davanti agli occhi del pubblico, montando scatole, aprendo scatoloni, giocando con buste, cartoni, cappelliere, pacchi e pacchetti. Ogni scatola che si apre contiene un mondo colorato e sorprendente e i due facchini diventano gli attori di una rutilante messa in scena: un carosello di personaggi e burattini, di musica e canzoni, di risate ed avventure, in un ritmo crescente ed entusiasmante. Per poi, alla fine della favola, ritornare due semplici facchini, stupiti ed increduli di quanto hanno creato, tra scatole, pacchi e scatolette.”

Per saperne un pò di più.

La Compagnia nasce nel 1947 grazie a Maria Signorelli, burattinaia storica di fama internazionale, con il nome di “Opera dei Burattini” e nel 2000 con il nome di Teatro Verde – Nuova Opera dei Burattini, la direzione artistica è di Veronica Olmi. Considerando solo il pezzo di storia più recente (1979-2015), da 36 anni la Compagnia porta i suoi spettacoli, mostre, laboratori in tutto il mondo, conquistando platee nazionali e internazionali di grande prestigio. Dal 1986 è impegnata anche nella conduzione del Teatro Verde con sede a Roma (trastevere). Una Compagnia e un Teatro interamente dedicati ai giovani, tra esperienze e formazioni diverse hanno trovato il punto di forza e di massima passione nei momenti di ricerca e sperimentazione, si avvalgono di una tecnica mista (attori, burattini, pupazzi, clownerie, giocolerie, ombre, proiezioni…), affrontano spesso temi sociali e prediligono la musica, i colori e la fantasia. 35 anni fa hanno scelto di far incontrare il Teatro e la Pedagogia, grazie all’intuizione, al lavoro di ricerca . Il teatro, l’arte e la cultura come strumento educativo imprescindibile per la formazione e la crescita dei bambini e dei ragazzi; come elemento di conoscenza e di educazione, e di civiltà per tutti gli individui, come elemento utile al mantenimento della democrazia, allo sviluppo delle relazioni sociali, alla sicurezza nelle nostre città. Percorsi di pedagogia teatrale che seguono il metodo di apprendimento: prima la pratica, poi la teoria. Percorsi teatrali-artistici che mirano all’essere più che all’apparire. 15 anni fa è nata la preziosa collaborazione con l’Associazione Il Flauto Magico. La Compagnia è riconosciuta dal Ministero Per i Beni e le Attività Culturali. anche come compagnia di tradizione di rilevanza nazionale.

Per Informazioni: Associazione Teatro dei Colori Tel. 0863.411900 – 347.3360029

e -mail: info@teatrodeiolori.it  




Lascia un commento