Il dottor Mario Madonna compie 70 anni e va in pensione dopo 43 anni di carriera


Avezzano –  Il dottor Mario Madonna, medico di base per le frazioni di San Pelino e Paterno, compie proprio oggi, 28 maggio 2019, 70 anni e, avendo raggiunto l’età massima per poter lavorare, va in pensione dopo ben 43 anni di onorata carriera.

Il dottor Mario Madonna  è medico esperto in chirurgia e medicina generale, specializzato anche in ozonoterapia. A contraddistinguere il dottor Mario Madonna, però, non è solo la sua carriera da medico ma anche il suo impegno nei confronti della città di Avezzano. È stato infatti consigliere comunale prima per l’amministrazione Spallone dal 2004 al 2006, poi per l’amministrazione Di Pangrazio.

Il dottor Mario Madonna va in pensione portando con sé l’affetto di tutti i suoi pazienti, i quali hanno trovato in lui un riferimento sia umano che professionale


Invito alla lettura

Ultim'ora

Filippo sta meglio ed è stato trasferito in reparto

Pescina – Sta meglio Filippo, il bambino di 10 anni precipitato da un muretto nei pressi della Piazza di Pescina mentre giocava con gli amichetti. Trasportato con l’elisoccorso all’ospedale di ...


Avezzano ospita uno dei più grandi dj della musica italiana

Avezzano – Giovedì 11 agosto Piazza Risorgimento ospiterà uno dei più grandi Dj della musica italiana. Nel cuore della città, con Dance Music Event, spazio ...

Va in scena ad Ovindoli “Fame di pane”, una produzione del Teatro Stabile d’Abruzzo

Ovindoli – Va in scena ad Ovindoli, Teatro rurale di paglia, domenica 14 agosto, alle 17.00, “FAME DI PANE” uno spettacolo teatral musicale con la ...

Multati 20 motociclisti in un giorno per il mancato rispetto dei limiti di velocità sulle strade di montagna

Avezzano – Continua l’attività della Polizia di Stato finalizzata al rispetto dei limiti di velocità sulle strade ricadenti nella provincia dell’Aquila, in particolare quelle più ...

L’Orchestra da Camera “Armelis” in concerto a Corcumello

Capistrello – Pluripremiati, conosciuti in tutta la Penisola per la loro bravura e per l’ininterrotta attività artistica di qualità (nemmeno la pandemia li ha fermati, ...