Il Direttore d’Orchestra Stefano Fonzi: “la cultura spinta indispensabile per la ripresa”

Avezzano – “Da sette mesi ormai è iniziata una nuova era fatta di mascherine, igienizzanti, pannelli in plexiglass e, soprattutto, distanziamento. Tutti elementi indispensabili per tutelare la nostra salute e quella dei nostri figli. Oggi evitiamo accuratamente i posti affollati ma non potremo farlo per sempre! La musica, i concerti, il cinema sono il motore culturale di ogni città evoluta e non possono essere dimenticati” scrive il Direttore d’Orchestra Stefano Fonzi.

Mi auguro con tutto il cuore che la prossima amministrazione abbia tra le priorità quella di ripartire con una stagione culturale come quelle che Avezzano ha sempre avuto e che possa intervenire, per quanto possibile, sulla chiusura del cinema Astra” continua il compositore.

Dopo aver eseguito tantissimi concerti in giro per il mondo” prosegue il Direttore “ora lavoro ad Avezzano dove, nella mia Accademia Musicale, da cinque anni oltre 200 bambini seguono i corsi di musica. Far seguire loro il corso di pianoforte o di chitarra e non avere la possibilità di portarli a vedere un concerto di un grande musicista in teatro è davvero un danno per la loro crescita culturale”.

Ho lavorato per quasi dieci anni con il M° Ennio Morricone e ciò che più ricordo di quel periodo erano i teatri stracolmi di giovani che si emozionavano all’urlo del coyote de “Il buono il brutto il cattivo”. Dare la possibilità, in assoluta sicurezza, ai nostri figli di ascoltare un concerto, assistere ad uno spettacolo o guardare l’ultimo cartone animato sul grande schermo credo, e mi auguro, possa essere tra le priorità della nuova amministrazione” conclude Stefano Fonzi.