fbpx

Il coronavirus non piega i conti della Saes Getters. L’azienda pagherà un premio straordinario ai suoi dipendenti

AVEZZANO – «La R.S.U. della FIM-CISL, nell’esprimere soddisfazione per i risultati ottenuti e per il “grado di salute” che sta vivendo l’azienda, ricorda che questi traguardi, sono anche figli dei sacrifici fatti da tutti i lavoratori a partire dal 2009: il vero annus orribilis per la Società nella Sua interezza.»

Questa la chiosa dei rappresentanti della R.S.U. FIM-CISL della Saes S.p.a, Ivo Chiaravalle e Marco Della Rocca in una nota diffusa alla stampa nella giornata di ieri, che prosegue sottolineando come, nonostante le problematiche nuove e vecchie dell’anno appena trascorso, la multinazionale SAES, ancora una volta è riuscita a distinguersi.

Per la Rsu i tratti distintivi dell’azienda sono stati la tenacia, la particolarità dei prodotti e il loro contenuto di innovazione. Elementi che secondo il sindacato hanno consentito all’azienda di mantenere la propria fetta di mercato e clienti particolarmente esigenti.

«Tutto ciò è stato possibile grazie alla gestione, alla programmazione e all’impegno di tutti i dipendenti che, ancora una volta, non si sono tirati indietro.»

L’organizzazione sindacale evidenzia anche la prontezza con cui la Saes, in anticipo, rispetto all’emanazione dei provvedimenti governativi (DPCM) adottati per l’introduzione di misure di prevenzione anticovid nei luoghi di lavoro, già nel mese di febbraio 2020, aveva stilato e reso effettivo un programma e regole di base per evitare il diffondersi del virus all’interno degli stabilimenti.

La tempestiva adozione del programma, e soprattutto, il rispetto dello stesso, da parte delle maestranze, ha consentito di continuare a lavorare e produrre nella massima sicurezza. La nota riferisce di un incontro fra il Direttore dell’Unità di Avezzano della Saes Getters S.p.A., Dott. Cesare De Cesare, con le R.S.U. e R.L.S. avvenuto il 20/10/2020.

Nella circostanza il direttore ha relazionato sulle iniziative adottate presso gli stabilimenti Saes al fine di contenere e prevenire ulteriormente i potenziali rischi derivanti dalla recrudescenza della pandemia, fornendo alcuni dati riguardanti l’andamento generale del sito produttivo e illustrando le relative decisioni assunte dalla Direzione e dalla Proprietà.

È stato comunicato che il fatturato dell’Unità produttiva di Avezzano, al 31/12/2020, sarà superiore al dato previsionale, ciò consentirebbe di raggiungere gli indicatori previsti nell’accordo sindacale del 24/01/2019. Inoltre, il premio di risultato 2020, che verrà erogato nel mese di Maggio 2021, quasi certamente sarà pari all’importo massimo previsto nell’accordo sindacale, sottoscritto il 24/01/2019.

Oltre al citato premio di risultato, e in considerazione del notevole impegno profuso da tutte le maestranze durante l’emergenza “Coronavirus”, il Presidente della Saes Getters S.p.A., Ing. Massimo Della Porta e l’Amministratore Delegato Dott. Giulio Canale, hanno autorizzato l’erogazione di un premio straordinario.

Il riconoscimento straordinario verrà versato nel mese di Dicembre 2020, con le seguenti modalità: € 500 per le maestranze che nei mesi di Marzo e Aprile 2020 hanno lavorato “in presenza”; € 300 per le maestranze che nei mesi di Marzo e Aprile 2020 hanno lavorato in smart working.

Il Dott. Cesare De Cesare, ha infine informato i rappresentanti dei lavoratori che alcuni contratti a tempo determinato, in scadenza a Dicembre 2020 (lavoratori interinali), potrebbero essere trasformati in contratti a tempo indeterminato. Ciò dipenderà da quanto emergerà dall’analisi dei dati di previsione per l’anno 2021, che la Direzione di Avezzano effettuerà nei prossimi giorni.

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0.00
Send this to a friend