Il comune di Avezzano ricorda Marcello Ercole



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Il comune di Avezzano ha voluto ricordare l’artista Marcello Ercole, scomparso lo scorso giugno dopo essere guarito dal Covid-19. Sulle pagine del comune è stato pubblicato un elogio all’illustre pittore marsicano, con un particolare ringraziamento per aver raffigurato nei suoi quadri, in maniera sublime, più volte dei paesaggi locali e per essere uno dei fondatori del G.A.M. (Gruppo Artisti Marsicani) con l’obbiettivo di ridare alla città di Avezzano un’identità culturale

. “La città di Avezzano ricorda Marcello Ercole. La sua interpretazione del Fucino è una distesa scomposta in zolle screpolate, tra pesci agonizzanti ed immobili montagne.”, si legge nella nota, “L’artista ha posato i suoi occhi e i suoi pennelli in ogni piega di terra e la terra si è coperta dei suoi colori, camuffata nelle sue incredibili geometrie. Cofondatore del G.A.M., Gruppo Artisti Marsicani, con esperienze artistiche di altissimo rilievo a Parigi, Berna, Roma e l’obiettivo ambizioso di ridare alla città di Avezzano un’identità culturale. La città lo ricorda celebrando con fierezza questo esclusivo ancoraggio della sua arte ai luoghi marsicani e con riconoscenza per aver svelato a tutti noi il linguaggio di simboli e colori dello spazio in cui viviamo. Eterno incubatore di bellezza.




Leggi anche