Il candidato sindaco leghista di Avezzano Tiziano Genovesi clicca “mi piace” sul commento che propone di dare fuoco ai migranti: scoppia la polemica

Avezzano – “I leghisti della Marsica stanno protestando contro l’arrivo di 25 migranti e danno sfoggio di tutto il loro peggiore repertorio. Questi miserabili non hanno nulla da dire e da proporre se non fomentare l’odio razziale e finte emergenze.”   Con queste parole inizia la durissima e diretta osservazione di Maurizio Acerbo, segretario nazionale Rifondazione Comunista al Mi Piace messo su un “messaggio criminale” in post su Facebook inerente l’arrivo dei 25 profughi da Lampedusa.

Acerbo continua a commentare così l’accaduto:
“Pochi mesi fa le imprese agricole della Marsica hanno dovuto organizzare voli speciali dal Marocco per far fronte alle esigenze di manodopera. E’ davvero ipocrita che ora si crei una sollevazione per l’arrivo di 25 persone. continua Acerbo.

Ma quando un candidato sindaco – non un semplice cittadino – condivide messaggi criminali di questo genere si supera ogni livello di indegnità, si legittimano i peggiori istinti e comportamenti.  Un tempo i fascisti marsicani sparavano sui contadini che lottavano contro i Torlonia come accadde nell’eccidio di Celano.

La terra di Ignazio Silone e Romolo Liberale viene disonorata da questi politicanti del terzo millennio.  Ringrazio le compagne e i compagni che hanno dato vita alla lista Avezzano Bene Comune e il candidato sindaco Nicola Stornelli perchè sono impegnati nella ricostruzione di una presenza di sinistra in un territorio con una storia gloriosa ma in cui negli ultimi anni si è lasciato troppo spazio alla peggiore destra.”