Identità territoriale del Montepulciano d’Abruzzo


Pescara – Il Montepulciano d’Abruzzo diventerà un marchio registrato.

L’annuncio del riconoscimento in via definitiva dell’identità territoriale del Montepulciano d’Abruzzo è stato dato dal “Consorzio di Tutela dei Vini d’Abruzzo” a poche ore dal suo 50° compleanno, festeggiato ieri ad Ortona, giorno di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’anno 1968 del decreto di riconoscimento della prima denominazione di origine.

Il marchio collettivo “Montepulciano d’Abruzzo” sarà registrato a livello nazionale e successivamente potrà essere registrato anche a livello internazionale.

Un riconoscimento che segna il primo passo per la tutela della denominazione e dei produttori abruzzesi su tutti i principali mercati di riferimento.

La richiesta di registrazione di marchio nazionale collettivo era stata depositata il 15 gennaio 2013 e solo oggi, dopo cinque anni di battaglia, si è avuta la conferma che l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (Uibm) procederà nei prossimi giorni a rendere definitiva la sentenza della Commissione Ricorsi e proseguirà quindi l’iter di registrazione a livello nazionale della Doc come marchio collettivo.

Il Montepulciano d’Abruzzo è il vino principe della Regione Abruzzo; da solo rappresenta oltre l’80% del totale dei vini a denominazione prodotti in Abruzzo ed è tra i primi tre vini DOC prodotti in Italia.

I  vini abruzzesi, in generale, sono richiesti ed apprezzati in tutto il mondo grazie al lavoro di viticoltori e di oltre duecento cantine, tra privati e cooperative, che producono vini di straordinaria qualità.

I dati dell’export vitivinicolo dell’Abruzzo parlano chiaro: per il 2017 oltre 170 milioni di euro con un + 13,2% sul 2016. Dati che rivelano l’eccellente lavoro svolto dal “Consorzio di Tutela dei Vini d’Abruzzo” e dai tanti produttori vitivinicoli regionali che per  50 anni si sono impegnati nella valorizzazione, nella promozione, nella tutela e nella salvaguardia delle DOC abruzzesi.


Invito alla lettura

Ultim'ora

”Non darmi da mangiare, mi ridurrai così”, l’appello del Parco Nazionale d’Abruzzo a non nutrire le volpi

Il Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise spiega come mai tante volpi vengono schiacciate a bordo strada: ”Abituate a ricevere cibo dai passanti e attendono lì consapevoli che prima o ...


Video dell’orsa Amarena che dalla montagna scende in paese

Tutti abbiamo imparato a conoscere l’orsa Amarena. Nel video di Marco Borgiani, Amarena, l’orsa più famosa d’Abruzzo scende dalla montagna alla ricerca di cibo fino ...

Le miniere dismesse della Marsica, preziosa risorsa per l’incentivazione turistica

Da alcuni anni cresce l’interesse per le miniere dismesse in Abruzzo. La recente Legge Regionale 13 aprile 2022, N.7 (Disposizioni per l’utilizzo e la valorizzazione ...

Chiusura temporanea sentieri G7 e G9 area Anfiteatro delle Murelle nel Parco Nazionale della Maiella

Dalle risultanze dei monitoraggi del trend e della struttura di popolazione e delle attività di sorveglianza sanitaria condotte nel corso del 2021 e 2022 sul ...

Addio all’ex imprenditore Santirocchi Orlando

Capistrello – Grave lutto per la comunità di Pescocanale, che piange la scomparsa di Santirocchi Orlando e si stringe con affetto attorno al dolore dei ...



Lascia un commento