I bambini della Don Bosco protagonisti della settimana scientifica e tecnologica del Liceo Scientifico di Avezzano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Esordio di successo degli alunni della scuola primaria Don Bosco di Avezzano ed interessanti i loro laboratori scientifici. Numerose classi hanno partecipato alla settimana scientifica e tecnologica del Liceo scientifico. Hanno accolto i numerosi visitatori col sorriso e li hanno appassionati sostenendo le scelte del gruppo con argomentazioni coerenti, dilettandoli con giochi istruttivi ed educativi. Interessante il laboratorio dei più piccoli, delle classi seconda A e seconda B intitolato “Let’s learn thinking together”- progetto Twinning”. Responsabile del progetto Francesca Romana con il team docenti: Monica Di Giulio , Angela Di Benedetto, Pasqualina Serone. I bambini delle due classi seconde hanno coinvolto i visitatori con i giochi sulla cittadinanza europea e nel laboratorio di dialogo filosofico. La classe terza D ha partecipato con il laboratorio sugli stati dell’ acqua e le sue caratteristiche. Titolo del progetto:”Le forme dell’acqua”. Responsabile l’insegnante Guglielmi Silvana co il team docenti: Gabriella Cervellini, Annamaria Polidori.

Gli alunni con semplici esperimenti hanno dimostrato le caratteristiche dell’acqua e le differenze sostanziali attraverso i passaggi di stato. Le classi terza A e Terza B hanno presentato il laboratorio sperimentale di geometria: “Geometrika…mente”. Responsabile del progetto l’insegnante Adalgisa Petriccone con il team docenti: Simonetta BizzarriLucia Viola, Luisa Gonfalonieri, Annarita Babbo. Gli alunni hanno dimostrato che tutte le nostre esperienze riguardanti lo spazio e le conclusioni a cui si perviene hanno origine in certi proprietà che vengono individuate come proprietà spaziali e anche il fare e il sentire diventa tutto più facilmente comprensibile.

La classe quinta C ha partecipato con il laboratorio di legalità” I diritti sono nostri. Parola di bambini. Responsabile del progetto: Annarita Bove con le insegnanti Loredana Cerratti, Mariagrazia Sedici. Gli alunni della quinta C hanno avuto la possibilità di commentare, riferire, giocare su un argomento pluridisciplinare che li ha accompagnati durante l’anno. Gli alunni hanno riflettuto e poi condiviso con le varie scolaresche in visita la Costituzione, legge fondamentale del nostro Stato e la Convenzione dei diritti dell’infanzia. Il percorso di legalità, attraverso i libri cartacei fatti dai bambini, giochi digitali e storie indimenticabili come quella di Iqbal Mashih e Anna Frank e trasformato in festa il loro lavoro. Le classi quinta A e quinta B hanno presentato il laboratorio multidisciplinare”Viaggio nel tempo e nello spazio” Responsabile del progetto Patrizia Alberti con le insegnanti: Nadia Serafini e Silvana Rodorigo.

Gli alunni hanno realizzato plastici con materiali di riciclo immaginando di viaggiare nella storia antica, nello spazio per poi tornate nell’attuale periodo storico analizzandone i problemi ambientali, individuandone soluzioni anche “in rima”tutti gli alunni della scuola primaria Don Bosco sono stati ottimi interpeti del metodo scientifico consapevoli che esso si impara sviluppando con gli esperimenti le abilità operative e le capacità di ragionamento. Il loro è stato un approccio sperimentale alla didattica delle Scienze che hanno l’obiettivo di fornire un forte impulso a fare per capire. Le insegnanti della scuola Don Bosco hanno saputo stimolare e incentivare il piccolo scienziato che c’è in ogni bambino. (V.L.)




Lascia un commento