Grandinate nel Fucino, danni strutturali e sostegno all’agricoltura: l’Amministrazione Di Pangrazio al tavolo regionale



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Si è tenuta presso la sede della III Commissione – Agricoltura della Regione l’audizione sui danni arrecati dalla grandinata del 19 giugno e dagli eventi atmosferici avversi successivi. Al centro dell’incontro, in particolare, i temi relativi alle emergenze nel comparto agricolo per i danni strutturali ed ai manufatti.

Assessore CeroneL’assessore Alessandra Cerone, in anticipo sull’incontro regionale, aveva indetto uno specifico incontro cui hanno preso parte: il dirigente comunale, l’ing. Francesco De Stefano, i rappresentanti delle organizzazioni degli agricoltori: il dott. Pietro Spitali per la CIA; Dino Meschieri, Coldiretti; Pasquale Caniglia e Grazia Pulzoni, Confagricoltura. All’incontro hanno offerto fattivo contributo il rappresentante della Struttura Territoriale Agricola – STA Provinciale – Ludovici, e Oscar Stornelli, voce del territorio maggiormente colpito dalla grandinata.
È stato un incontro colloquiale e fattivo, nel corso del quale sono stati affrontati diversi temi: dalle emergenze nel settore e la gestione delle problematiche connesse, agli eventuali indennizzi per danni strutturali, fino all’individuazione dei migliori strumenti normativi da impiegare a sostegno del comparto” – spiega l’assessore Alessandra Cerone – ringraziamo la Regione per la disponibilità e l’efficacia nel ‘fare rete’ con i territori, condividendo progetti e strategie. L’Amministrazione Di Pangrazio intende impegnarsi alla costituzione di un tavolo di lavoro permanente, al fine di operare in sinergia con le associazioni di categoria e gli uffici. Siamo al fianco degli agricoltori e stiamo agendo su tutti i fronti per garantire tutela e incentivi allo sviluppo”.
Nella stessa sede sono stati ascoltati anche i sindaci di Cupello e San Salvo




Lascia un commento