Grande successo per il concerto di Katia Ricciarelli



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Capistrello – Grandissimo successo per il concerto di Katia Ricciarelli, che si è tenuto ieri sera, venerdì 29 dicembre, nella chiesa di San Giuseppe a Capistrello, organizzato dalla locale pro loco, presieduta da Fabrizio Salustri (vicepresidente Giuseppe Lusi), con il patrocinio del comune e la partecipazione fattiva di Mario di Domenico.

Alla presenza del sindaco, Francesco Ciciotti e di tutta l’amministrazione, Katia Ricciarelli si è abilmente alternata, nella sua esibizione, al tenore Francesco Zingariello e, insieme, hanno affascinato e calamitato il pubblico presente (tantissime persone, la chiesa era strapiena); il concerto natalizio è stato animato anche dal coro di voci bianche “San Domenico Savio”, diretto con perizia ed arte dalla maestra Claudia Scatena (al piano Agnese Borra), e dall’esibizione del pianista, il maestro Massimiliano Scatena. Nel corso dell’evento, atto a sensibilizzare sulle malattie autoimmuni, è stato presentato anche il film: “Quando ero bambino”, messo a punto in America e che sarà nelle sale di tutta Italia da maggio 2018, “pellicola” diretta da Edoardo Palma, con Sergio Rubini e Lello Arena. Il produttore Ricci, per “Primus Motion Picture”, intervistato dalla giornalista Orietta Spera (che ha presentato la prestigiosa manifestazione), ne ha evidenziato la delicata tematica (infatti è stato definito, questo, un film “anticommerciale” e anticonvenzionale), correlata a peculiari patologie che colpiscono soprattutto a partire dalla più giovane età. Il buon anno ai presenti è stato dato, a fine concerto, da Don Antonio Sterpetti, parroco della chiesa di San Giuseppe.




Lascia un commento