Grande partecipazione alla visita dei cantieri di scavo ad Alba Fucens. Diverse le scoperte

Alba Fucens – Nel pomeriggio di ieri, 13 agosto, sono stati “aperti” i cantieri di scavo della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo ad Alba Fucens.

Grande la partecipazione degli appassionati di archeologia (e non solo) per ascoltare l’interessante resoconto sui lavori e sulle novità scoperte durante i lavori.

Dagli scavi in corso ad Alba Fucens emergono i momenti di vita di epoca tarda, successivi all’abbandono della città romana, i precedenti crolli degli edifici e le nuove sistemazioni. Si procede dall’alto verso il basso; si allarga l’area delle tabernae i negozi, da una parte, mentre dall’altra si apre il percorso verso il Foro. Gli scavi sono a cura della nostra Soprintendenza (direzione E. Ceccaroni) e sono condotti dagli archeologi H. Borghesi, F. Terracciano e D. Villa” questo il commento della pagina Facebook “Fucino 2020. Archeologia a chilometro zero“.