Grande partecipazione alla presentazione del libro “Se io fossi il buio”, il libro dei bambini della Scuola dell’Infanzia “Madonna del Passo” di Avezzano



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Il 25 maggio scorso, si è tenuta, presso il Castello Orsini, la presentazione del libro “Se io fossi il buio“, il libro realizzato dai bambini della Scuola dell’Infanzia “Madonna del Passo” di Avezzano.

L’evento, patrocinato dal Comune di Avezzano, ha avuto inizio con la consegna della pergamena dedicata a Giuseppe Cristofaro, professore dell’Università di L’Aquila molto stimato nella Marsica recentemente scomparso, che ha dedicato gran parte della sua vita ai bambini e alla letteratura per la prima infanzia.

E’ poi intervenuta la dott.ssa Laura Renzi, insegnante, psicologa e docente formatrice, che ha voluto ricordare che l’albo illustrato ha vinto il primo premio del Concorso “Legger, oh” (edizione 2015) dal titolo ”…. E se il cattivo non fosse il lupo”.

Il lavoro pedagogico delle insegnanti” prosegue la psicologa Renzi “parte dalla riflessione che un mondo senza la paura è una illusione, anzi un’utopia negativa. Un’educazione protesa a tener lontana qualsiasi paura, rende i bambini incapaci di affrontare la vita, tanto quanto una educazione apprensiva che fa leva sulle minacce. Una elaborazione e un superamento delle paure sono importanti per la formazione  dell’IO e per la crescita della fiducia in se stessi. Genitori e insegnanti sono chiamati a camminare insieme ai bambini, nella scoperta delle loro paure, nel parlare delle paure e nel superamento delle stesse. La paura è un’emozione che si manifesta, essa va osservata dall’adulto di riferimento genitore e insegnante che sia, va rispettata e non ridicolizzata. Le paure vanno accolte come un aspetto della crescita e non usate come “arma” per far crescere, ecco perché le aspettative dell’adulto non devono andar oltre le reali capacità del bambino.

Successivamente è intervenuta la dott.ssa Antonella Ranieri, specialista in letteratura per l’infanzia, editoria ed illustrazione, che ha voluto sottolineare come il lavoro  sinergico delle insegnanti e dei bambini partendo dal gioco “se fossi …” sia arrivato a far sì che ogni bambino si identifichi in ciò che gli fa paura, raccontando la propria esperienza con disegni e con parole.

Il libro realizzato dai bambini è un progetto importante per la Scuola dell’Infanzia Madonna del Passo e la sua pubblicazione ha come obiettivo sostenere economicamente il progetto di potenziamento attualmente presente nel percorso pedagogico della scuola e riservato alle sezioni con bisogni educativi speciali.

L’evento si conclude, infine, con i ringraziamenti da parte della dott.ssa Veria Perez, Direttrice della Scuola dell’Infanzia Madonna del Passo, a tutti i bambini della scuola, alle insegnanti, ai relatori, ad Enrico Cristofaro, all’Associazione “Libris in fabula” e alla casa editrice Rea che hanno dato all’istituto scolastico la possibilità di pubblicare il libro e renderlo uno strumento didattico importante.

Infine, la Perez ha ringraziato le istituzioni, in particolare il Sindaco Gabriele De Angelis che ha concesso il patrocinio, e le autorità che hanno presenziato, l’Assessore alla cultura dott.ssa Agata Spera, l’Assessore Emilio Cipollone, il Consigliere Giovanni Luccitti e il Consigliere Marco Natale.