Giovane di origini marsicane duramente aggredito in Perù: al via una raccolta fondi per pagare le cure



Paterno – Una raccolta fondi nella Marsica per pagare le cure di Josè Maria Venturi, un giovane aggredito nella sua casa, in Perù. Un’aggressione violenta che ha fatto temere per la sua vita. Il ragazzo ha ora bisogno di interventi chirurgici costosi e delicati, ma in Perù la sanità è a pagamento. Per questo da Paterno, paese di origine del papà, si stanno mobilitando per aiutare la famiglia a finanziare le cure.

“Mi rivolgo a tutti i miei amici e compaesani – scrive Tiziana Del Flacco su facebook – per una causa di estrema importanza. Un nostro amico fraterno, parente, compaesano che da molti anni vive con la sua famiglia in Perù, ma con l’Italia e Paterno sempre nel cuore, ha bisogno del nostro aiuto. Il figlio José Maria è stato aggredito in casa da delinquenti, un’aggressione violenta, feroce, disumana tanto da ridurlo in condizioni che hanno fatto temere per la sua vita. Ora sta meglio ma ha bisogno di interventi chirurgici delicati e costosi e in Perù la sanità non è gratuita, è totalmente a pagamento. Faccio appello a tutti voi, insieme anche con poco si può raccogliere tanto. Aiutiamo José Maria. Chiunque voglia donare un contributo può rivolgersi a me o a Laura Venturi”.



Leggi anche