Gestione delle Acque e Risanamento Ambientale. Aperte le iscrizioni al nuovo indirizzo professionale dell’Istituto di Istruzione Superiore “Arrigo Serpieri”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano –  “Gestione delle acque e risanamento ambientale” è il nuovo indirizzo di studi che sarà attivato dal prossimo anno scolastico presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Arrigo Serpieri”. Si tratta di un corso di 5 anni che può essere scelto già oggi dagli studenti che frequentano la terza media al momento della pre-iscrizione alla scuola superiore da completare entro il 31 gennaio 2020.

L’indirizzo, che prepara nuove figure professionali altamente spendibili nel mondo del lavoro, costituisce anche un valido trampolino per l’università (Ingegneria ambientale, Ingegneria idraulica, Scienze ambientali e geologiche, Chimica, ecc.).

Il nuovo corso sarà presentato il giorno venerdì 10 gennaio alle ore 15:00 presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Arrigo Serpieri” in via Via Michelangelo Buonarroti 1, ad Avezzano. All’evento di presentazione interverranno istituzioni, enti e aziende del territorio (come da programma allegato). 

 “Tra le molte sfide che la società attuale si trova a dover fronteggiare alcune sono cruciali, pensiamo all’approvvigionamento idrico per usi civili, agricoli e industriali, allo smaltimento e all’eventuale riciclaggio dei rifiuti e dei reflui, alla bonifica di siti inquinati, alla difesa del territorio dal dissesto idrogeologico” dichiara la dirigente scolastica Cristina Di Sabatino. “Diviene cruciale dunque formare persone in grado di navigare in questo contesto grazie a competenze trasversali appropriate”.

A conclusione del percorso quinquennale il diplomato dell’istruzione professionale “Gestione delle acque e risanamento ambientale” sarà capace di intervenire nella tutela e nella gestione delle acque sotterranee, superficiali interne e marine. Possederà la conoscenza dei processi e degli impianti e le tecniche di intervento operativo per la tutela del territorio con particolare riferimento alla gestione delle risorse idriche ed ambientali. Avrà competenze multidisciplinari di base in ambito tecnico-professionale per poter svolgere mansioni in sicurezza, nel rispetto dell’ambiente, nella gestione delle acque, delle reti idriche, degli impianti e nelle attività di risanamento.

 

PROGRAMMA

  •  ore 15.00 – SALUTI E APERTURA DEI LAVORI A CURA DELLA DIRIGENTE SCOLASTICA,

PROF.SSA CRISTINA DI SABATINO

  • DOTT. MASSIMILIANO NARDOCCI – ATP AQUILA USR ABRUZZO
  • DOTT. EMANUELE IMPRUDENTE – VICEPRESIDENTE GIUNTA REGIONALE ABRUZZO
  • DOTT. ANGELO CARUSO – PRESIDENTE PROVINCIA DELL’AQUILA

A seguire:

  • PROF. SSA LORETTA GIUSEPPINA PACE – UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DELL’AQUILA
  • PROF. ANDREA DEL BON – IDROGEOLOGO/RISORSE IDRICHE
  • Apertura del dibattito con i contributi dei presenti, tra i quali:

CONSORZIO ACQUEDOTTISTICO MARSICANO, CONSORZIO BONIFICA FUCINO, ARTA, ARAP,
COLDIRETTI, CNA, CONFAGRICOLTURA, CIA CAA, SACA, ERSI, L-FOUNDRY, ITS EFFICIENZA
ENERGETICA, SATA SRL, ORDINE AGRONOMI, COLLEGIO AGROTECNICI, ACCADEMIA DEI

GEORGOFILI, ECC.

Modera il dibattito il dott. Domenico Ranieri, giornalista.