Gal Gran Sasso Velino: Roberto Donatelli confermato Presidente Vice-presidente Sandro Ciacchi



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Si è tenuto ieri, presso la sede del GAL Gran Sasso Velino, la prima riunione del Consiglio d’Amministrazione, eletto nell’assemblea dei soci del 6 maggio u.s., e costituito da: Angelone Lorenzo (designato dalla CCIAA), Calvisi Vincenzo (Provincia di L’Aquila), Ciacchi Sandro (espressione associazionismo – Area Interna Valle Subequana), De Amicis Ruggero (componente marsicano espressione del sociale e ambiente), Di Girolamo Alessandra (Comune di Tagliacozzo), Donatelli Roberto (Presidente uscente e Presidente Confcommercio Provincia L’Aquila), Padovani Gianni (Presidente COPAGRI L’Aquila, espressione mondo agricolo), Parlante Serena (Consigliere Comune San Demetrio nei Vestini).

Alla presenza di tutti i consiglieri, si è dato seguito all’ordine del giorno che prevedeva l’elezione del Presidente e del vice-Presidente: da parte dei consiglieri è stato così proposto e confermato con voto unanime alla carica di Presidente del GAL Gran Sasso Velino ROBERTO DONATELLI, Presidente Confcommercio Provincia di L’Aquila e importante esponente della Confcommercio regionale e nazionale, che ha guidato il GAL Gran Sasso Velino nell’ultimo delicato ed impegnativo anno; ad affiancarlo nel ruolo di Vice Presidente è stato proposto e votato sempre all’unanimità Sandro Ciacchi, rappresentante delle aree interne della Valle Subequana, amministratore locale di lunga esperienza, profondamente attaccato al suo territorio che ha rappresentato e rappresenta continuamente sui tavoli dello sviluppo locale regionali.

Oggi il GAL Gran Sasso Velino si appresta ad attuare, grazie al lavoro del CdA uscente e della struttura tecnica, il nuovo Piano di Sviluppo Locale 2014/2020 “Il Distretto del Ben Vivere” finanziato dalla Regione Abruzzo con € 3.600.000 in un’area geografica differente dalla precedente che comprende la zona Aquilana da un lato comprendendo la Valle Subequana e dall’altro anche diversi comuni Marsicani sulla direttrice autostradale A24 che va da Magliano dei Marsi fino ai confini con il Lazio; inoltre molti, in questi tre anni, sono stati i nuovi soci che hanno rafforzato il partenariato della società.

La conferma di Donatelli va nel segno della continuità e dell’unità territoriale per rafforzare l’egregio lavoro svolto finora nell’interesse del territorio mentre l’elezione di Ciacchi va nella direzione di un maggiore equilibrio e rappresentanza territoriale cercando di dare maggiore voce e valorizzare ancor più l’area interna della Valle Subequana in considerazione anche della riserva di fondi per le aree interne.

Grande soddisfazione dopo il CdA è stata espressa da Roberto Donatelli il quale ha dichiarato “Accetto con orgoglio la riconferma a Presidente ritenendola non tanto un premio alla mia persona, quanto il riconoscimento del lavoro di squadra svolto finora da tanti anni: è un incarico impegnativo perché siamo chiamati ad essere attori del territorio in una fase in cui mancano le risorse: cercheremo – ha concluso Donatelli – di utilizzare bene i fondi assegnati tenendo sempre al primo posto l’interesse dello sviluppo territoriale in un GAL vicino, oggi più che mai, al suo territorio con tutte le sue professionalità nel CdA e nella struttura tecnica; presto svolgeremo un incontro pubblico per illustrare le linee e le azioni previste nel PSL Piano di Sviluppo Locale in modo anche da confrontarci con le forze sociali ed imprenditoriali, con i Comuni e con tutti coloro che vorranno contribuire allo sviluppo del nostro bellissimo territorio”.