Furto di hard disk allo stabilimento della Santa Croce di Canistro, forse la stessa banda di Avezzano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Canistro. Furto notturno alla Santa Croce di Canistro. Rubati alcuni hard disk dagli uffici amministrativi dello stabilimento. Ad accorgersi di quanto accaduto è stato uno degli operai che ogni giorno si occupa anche di controllare lo stabilimento.

Da una prima ricognizione nel mattino non si era reso conto di quanto accaduto, quando invece è tornato più tardi ha visto l’effrazione ad una finestra ed è entrato ad accertarsi di quanto accaduto.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Tagliacozzo e i militari della stazione di Civitella Roveto, al comando del maresciallo Fabio Renzi.

I militari, coordinati dal capitano Edoardo Commandè, hanno recuperato e sequestrato delle bottigliette e alcune cicche di sigarette che potrebbero essere state lasciate dai ladri e che quindi potrebbero avere ancora delle tracce utili alle indagini.

I ladri potrebbero anche essere stati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza che sono in dotazione all’azienda per la sicurezza dello stabilimento. I carabinieri dovranno acquisire i filmati.

Le indagini sarebbero indirizzate sulla stessa banda che, questa notte, ha tentato di rubare i pc della Asl di via Monte Velino. (L.T.)




Lascia un commento