Furono accusati di aver picchiato selvaggiamente il padre di un amichetto, assolti 5 ragazzini di Carsoli



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Carsoli. Il gup del Tribunale dei Minori di L’Aquila ha assolto dall’accusa di lesioni pluriaggravate 5 ragazzini, all’epoca dei fatti minorenni, tutti residenti a Carsoli, accusati di aver usato violenza, all’uscita da scuola, nei confronti del padre di un amichetto.

I fatti risalgono al 2013.

Secondo l’accusa, il figlio di un uomo di Carsoli aveva litigato con uno dei ragazzetti poi indagati e all’uscita di scuola in cinque avevano aggredito il genitore, procurandogli delle lesioni.

Il gup, Cecilia Angrisano, ha accolto la tesi sostenuta dai difensori degli imputati secondo la quale le prove, così come acquisite dai carabinieri, erano assolutamente contraddittorie e non consentivano pertanto di ritenete provate le accuse.

I minori sono stati difesi dagli avvocati Gianluca Presutti (nella foto), Antonio Pascale, Sonia Giallonardo e Angelo Iacomini.

 




Lascia un commento