Furbetto del reddito di cittadinanza: il tribunale di Avezzano gli sequestra carta “Rdc” e conti



Avezzano – La Guardia di Finanza di L’Aquila, in collaborazione con l’Inps, ha individuato irregolarità nei confronti di 177 soggetti percettori del reddito di cittadinanza che, all’atto della presentazione della domanda, avevano sottoscritto false dichiarazioni.

In un caso specifico, al fine di evitare il conseguimento di ulteriori provvidenze pubbliche non dovute, il G.I.P. presso il Tribunale di Avezzano, Dott.ssa Daria Lombardi, ha disposto il sequestro preventivo della carta “RdC” intestata all’indagato, nonché il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca – fino alla concorrenza delle somme di denaro rinvenibili – dei rapporti finanziari accesi presso gli operatori bancari e postali allo stesso riconducibili.



Leggi anche