Fucino, scarico di pneumatici in natura. Il comandante Sociali: “Aiutatemi a scovare l’incivile”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Aielli. Ha pubblicato le foto su Facebook e ha chiesto a chiunque avesse visto qualcosa, ad aiutarlo per scovare e punire i responsabili dell’ennesimo scempio nel Fucino, dove sono state abbandonate in natura decine e decine di pneumatici.

E’ il comandante della polizia associata di Collarmele-Cerchio-Aielli-Ortona e Bisegna, Giancarlo Sociali.

“Chi avesse notizie su eventuali responsabili lo può fare tranquillamente contattandomi. Sarà garantito l’anonimato. Trattasi sicuramente di qualcuno che teneva coperto con teli, una stalla/magazzino, o una “meta” di paglia, e sopra di essi ci teneva da “peso” tutti questi pneumatici legati fra loro. Se osservate bene le foto, i pneumatici sono legati fra loro con dei fili di nailon, di quelli usati per le balle di paglia o rotoballe”, denuncia sul social il comandante della polizia locale, “lo scarico è avvenuto in località strada 16 dopo il ponte delle due cintarelle. Questa persona, che sicuramente è un allevatore o agricoltore, non sa che sta soprattutto vanificando il suo lavoro e quello di molti altri agricoltori onesti che cercano di creare dei prodotti salutari e pregiati per vedersi ripagati delle loro fatiche e dei loro investimenti. Chi avesse notizie su qualcuno che recentemente ha eliminato una copertura con teli alla quale erano legati dei pneumatici, mi contatti. Grazie”.



Lascia un commento