Fucino in condizioni indescrivibili. Le Guardie Ecozoofile lo ripuliscono



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Fucino – Oggetti di vario tipo sono sparsi per la terra della patata e della carota igp. Sembra quasi che la cittadinanza si sia abituata alla loro vista, quasi fossero una caratteristica del paesaggio. Molti sporcano, molti altri si lamentano solo. Pochi puliscono. Tra i pochi che si danno da fare per arginare il problema rifiuti, ci sono i volontari della Guardia Ecozoofila, i quali partecipano spesso a giornate ecologiche. Questa volta sono state proprio le Guardie Ecozoofile ad organizzarne una. La giornata ecologica si è svolta ieri mattina nei pressi di Ponte Baggiano e nei pressi di strada 37. Il risultato è quello che si può vedere nelle foto. Frigoriferi, poltrone, materassi, pneumatici e molto altro ancora.
Purtroppo non è bastata una mattina a ripulire completamente le zone in cui si è svolta la giornata ecologica. Se coloro che sporcano sono più di coloro che puliscono, non ci si può aspettare che la situazioni migliori. In merito, il presidente del coordinamento provinciale della Guardia Ecozoofila Nazionale, Matteo Tudico, ha dichiarato:

“Ringrazio la Tekneko che ha collaborato con noi nell’organizizzazione della giornata ecologica. Questa giornata ecologica è stata mirata al rinvenimento e al recupero di numero suppellettiti che si trovano adagiati ai margini dei canali. Un vero squallore per chiunque transita per quelle strade e vede mucchi di immondizia lasciati abbandonati. È stata una giornata davvero impegnativa. Gli esiti sono stati il rinvenimento di chili e chili di rifiuti solidi.
Invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare a queste nostre iniziative. Per avere una terra più pulita è necessario che ognuno di noi prenda l’iniziativa e si dia da fare. Sono fiero delle Guardie Ecozoofile perché sono volontari che svolgono numerose attività, come quella di ieri mattina, senza ricavarne un guadagno”