Forza un posto di blocco e scatta l’inseguimento, 40enne a processo



Luco dei Marsi – Un 40enne di origine magrebina è dovuto comparire, nei giorni scorsi, davanti al giudice del tribunale di Avezzano, Paolo Lepidi, per rispondere del reato di resistenza a pubblico ufficiale. L’imputato, difeso dall’avvocato Mario Del Pretaro, è accusato di non essersi fermato ad un posto di blocco, fuggendo ad alta velocità.

I fatti risalgono al mese di ottobre 2017 quando, a Luco dei Marsi, nella centralissima via Duca degli Abruzzi, era in corso un posto di blocco della Guardia di Finanza. Secondo la tesi sostenuta dalla Procura, il 40enne, alla guida di un autoveicolo con a bordo un passeggero, non si era fermato all’alt intimato dai finanzieri ed era fuggito ad alta velocità, rischiando di investire gli stessi militari.

A quel punto era scattato l’inseguimento. Dopo qualche chilometro, i finanzieri riuscirono a bloccare l’auto, ma, nel frattempo, il passeggero si era dileguato. Era scattata la perquisizione del veicolo che aveva dato esito negativo.

All’udienza dello scorso 12 aprile sono stati escussi i due pubblici ufficiali che hanno dettagliatamente riferito sui fatti. L’uomo attualmente è in detenzione domiciliare in un comune del nord Italia dove sta scontando una condanna per un altro reato.




Leggi anche