Flashmob Coldiretti contro i cinghiali, presenti anche diversi Comuni marsicani



Abruzzo – C’erano ottanta comuni questa mattina al flashmob organizzato da Coldiretti per dire basta cinghiali e presentare una proposta di delibera all’assessore Emanuele Imprudente. Segno che i Comuni condividono la preoccupazione di una emergenza che è diventata un problema di tutti, non solo degli agricoltori.

Di seguito i Comuni che, con la presenza dei sindaci o dei loro delegati, hanno partecipato alla manifestazione di questa mattina insieme agli agricoltori. Una giornata di proposta, vissuta con grande motivazione e partecipazione nonostante il caldo torrido e le temperature elevatissime.

L’Aquila: Anversa degli Abruzzi, Cagnano Amiterno, Campotosto, Capestrano, Capitignano, Castelvecchio Calvisio, Celano, Cerchio, Cocullo, Collarmele, Corfinio, Goriano Sicoli, Introdaqua, L’Aquila, Magliano dei Marsi, Montereale, Navelli, Ortona dei Marsi, Pescina, Pratola Peligna, Prezza, Raiano, San Pio delle Camere, Sulmona, Tornimparte, Vittorito.

Chieti: Ortona, Bucchianico, Tollo, Poggiofiorito, Orsogna, San Giovanni Teatino, Roccascalegna, Montenerodomo, Altino, Casoli, Casalanguida, Fossacesia, Guardiagrele, Tollo.

Pescara: Cepagatti, Rosciano, Farindola, Montebello di Bertona, Penne, Brittoli, Carpineto della Nora, Bolognano, Pescosansonesco, Alanno, Popoli, Corvara, Manoppello, Castiglione a Casauria, Tocco da Casauria, Pietranico.

Teramo: Atri, Castiglione Masser Raimondo, Montefino, Silvi, Valle Castellana, Campli, Crognaleto, Penna Sant’Andrea, Civitella del Tronto, Teramo, Castel Castagna, Pietracamela, Colledara, Rocca Santa Maria, Montorio al Vomano, Corropoli, Arsita.

Fonte: Coldiretti Abruzzo