“Festival dei Giovani dell’Appennino”, il Sindaco Mostacci: “Siamo orgogliosi di quello che è stato fatto”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Collarmele – Si è tenuta ieri, 03 agosto, la prima edizione del “Festival dei Giovani dell’Appennino”, in Piazza dell’Orologio, a Collarmele.

Un’intera giornata che ha dato vita al primo e al più grande evento dei giovani nella Regione Abruzzo con proiezioni di foto, racconti, canti e balli. Tra gli ospiti anche Gino Bucci, autore ed inventore de “L’abruzzese fuori sede”.

È stata una giornata faticosa, ma fantastica” interviene sul suo profilo facebook il Sindaco di Collarmele Antonio MostacciSiamo orgogliosi di quello che è stato fatto. Un evento che all’inizio sembrava folle; troppe erano le variabili in campo , non c’era alcun modello cui potersi rifare . Invece la grande tenacia di Filiberto, di Dora di Davide , di Denisa e di Roberta ha creato un qualcosa di unico. Non una semplice manifestazione fine a se stessa, ma un vero luogo di partecipazione attiva i cui giovani di 10 paesi si sono confrontati, si sono contaminati, hanno creato un nuovo popolo che vuole ripartire dal basso per rigenerare i nostri piccoli Borghi. Un evento di tale livello è una novità per Collarmele e non solo. Il bimbo è nato, facciamolo crescere forte e sano. Lo dico ai ragazzi, avvicinatevi, costruite relazioni, incastratevi in un caldo abbraccio e fate in modo di essere voi i padroni del vostro futuro”.