domenica, 7 , Marzo

Assistenza per pazienti negativizzati al Covid, predisposto percorso clinico di presa in carico

Abruzzo - Un percorso clinico definito in tutti i passaggi, che garantisce la presa in carico dei pazienti colpiti da Sindrome Long Covid 19, vale...

Prima pagina

Festa di Carnevale, le poesie e le filastrocche inedite della scrittrice marsicana Maria Assunta Oddi

Luco dei Marsi – La scrittrice marsicana Maria Assunta Oddi in occasione della festa del Carnevale ha voluto dedicare ai bambini, grandi protagonisti della festa più colorata dell’anno, alcune composizioni poetiche.

La scrittrice, in questo difficile periodo di austerità, ha rivolto le sue parole giocose e fantasiose ai più piccoli per donare loro un po’ di allegria.

MASCHERINE

Mascherine gaie e allegre,

poesie del carnevale

dove andate

d’arcobaleno imparruccate?

Per i cortili e per le strade

Colorate di bizzarro

Questo mondo vecchio e tondo.

Chiare stelle di febbraio

Spolverate nei solai

Giochi d’arte

E portate tra le mani,

di coriandoli riempite,

la vicina primavera.

 

CARNEVALE IN ALLEGRIA

Siete pronti per cantare

Le canzoni di carnevale?

I festoni azzurro mare

Rossi come il verbo “amare”

O gialli come il sole

Costruiscono altalene

Sulle ragnatele.

Raggi di luce illuminano

I volti dei bimbi che brillano di gioia.

Cantate, cantate!

 

COLOMBINA

Colombina la damina, imprevedibile come una mina,

ha voluto per carnevale gettare il pianto nel canale;

poi ha donato il cuoricino all’amato suo Arlecchino

per danzare senza sosta dalla sera al mattino.

Ai curiosi invadenti ha augurato il mal di denti.

Ha riempito la sua cesta con mascherine di cartapesta.

Mentre leggeva che a carnevale ogni gioco e scherzo vale

Ha udito come un batter d’ale: sono stelle d’oro e d’argento

Son coriandoli che a cento a cento cadono sul pavimento.

Ora il mondo crea giocondo un laghetto candido

Pieno di sogni fatati e di tanti verdi prati nell’abbraccio

Di fanciulli uniti nel variopinto laccio del cielo di Febbraio.

Ultim'ora