Ferragosto bollente, il Comune di Avezzano “sigilla” i punti fuoco della Riserva



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Ferragosto da bollino rosso, per salvaguardare il patrimonio boschivo nel cuore della riserva naturale del monte Salviano, uno dei luoghi più amati e frequentati dagli avezzanesi, il Comune “sigilla” i punti fuoco in località Pratone, sotto il santuario della Madonna di Pietraquaria. Stop alle “arrostate” fuori porta, quindi, nella fase più calda dell’estate, quest’anno segnata da incendi a raffica e distruzione in numerose zone del Centro sud d’Italia che finora hanno mandato in fumo oltre 100mila ettari di terreni. Il governo ha fatto scattare l’allerta e la Prefettura dell’Aquila ha sollecitato le amministrazioni ad “attivare iniziative finalizzate alla prevenzione e al contrasto dei fenomeni”. 

Di Berardino

misura preventiva a salvaguardia di un’area simbolo della città

     A palazzo di città, quindi, è stata decisa la misura preventiva supplementare adottata dal vice sindaco, Domenico Di Berardino, in aggiunta all’ordinanza anti-incendi emessa a giugno dal sindaco, Gianni Di Pangrazio che, “oltre al divieto di accensione di fuochi di qualsiasi genere fino al 30 settembre, obbliga i possessori di boschi, terreni coltivati o incolti, prati e pascoli, soprattutto se confinanti con aree pubbliche, ad adoperarsi per evitare il possibile insorgere e la propagazione di incendi”. Con la colonnina di mercurio in salita, sono scattate le misure aggiuntive, in particolare nell’area della Riserva, dove la Polizia locale -al comando di Luca Montanari- intensificherà i servizi di controllo, mentre la Protezione civile comunale effettuerà i servizi anti-incendio.

     “L’allarme lanciato dal Governo alla luce dei tanti focolai che stanno seminando morte e distruzione in tante località del centro Italia”, afferma il vice sindaco, Domenico Di Berardino, “non può essere sottovalutato: e poiché abbiamo ancora ben presente il disastro causato negli anni scorsi dal fuoco,  per tutelare un’area simbolo della città, abbiamo alzato il livello di guardia e sigillato i punti fuoco nell’area del Pratone, nel cuore dell’area protetta a poche decine di metri dal Santuario della Pietraquaria, dove sono ancora visibili i segni degli incendi del passato. Per evitare rischi confidiamo anche nel senso civico della cittadinanza”. 

    L’amministrazione invita i cittadini a segnalare incendi ai seguenti numeri: Vigili del fuoco (115); servizio di Protezione civile comunale – COC dal lunedì̀ al venerdì̀ dalle 8 alle 18: tel. 0863 1809815; cellulare 366 6712054; comando di Polizia locale (centralino 0863 43141); Commissariato di pubblica sicurezza (113),  Comando dei Carabinieri (112 o 1515); Protezione civile regione sala operativa dell’Aquila (numero verde 800860146 – 800861016).