“Fermiamo la strage nei luoghi di lavoro”, CGIL CISL UIL: “Positivo il primo incontro con l’Assessore alla Sanità Nicoletta Verì”



Pescara – Nel giorno del presidio organizzato lo scorso 28 maggio in Piazza Alessandrini a Pescara, l’Assessore alla sanità della Regione Abruzzo Dott.ssa Nicoletta Verì, ha ricevuto CGIL CISL UIL per ascoltare le ragioni della mobilitazione.

Il tema della sicurezza, della salute, della prevenzione degli infortuni e delle malattie nei luoghi di lavoro, sono stati al centro delle rivendicazioni. I dati Abruzzesi sui morti e sugli infortuni, richiedono una seria riflessione e interventi urgenti a tutti i livelli istituzionali. La regione con il suo compito di coordinamento territoriale deve essere soggetto promotore di un patto per la salute e la sicurezza.

CGIL CISL UIL, hanno ribadito la necessità che si riattivi il tavolo di coordinamento previsto dall’art. 7 del Decreto Legislativo 81/08, si operi sulla costruzione di un’unica banca dati tra INAIL ASL e Ispettorato del Lavoro, si migliori in intervenga in termini operativi e di coordinamento sulla formazione, si agisca per superare la carenza di organici .

L’assessore Verì, si è impegnata entro il mese di giugno a riconvocare il Comitato regionale di coordinamento su salute e sicurezza, così come si è resa disponibile ad attivare una ricognizione sul miglioramento degli interventi formativi, sull’eventuale intreccio delle banche dati e sul personale.

CGIL CISL UIL sono fiduciosi sugli impegni assunti e sui tempi descritti dall’Assessore, nel contempo ribadiscono comunque la necessità di continuare la mobilitazione a sostegno di una vero e proprio patto per la salute e la sicurezza sia nazionale che regionale e di mantenere alta l’attenzione sul fronte della prevenzione e tutela dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

Fonte: Comunicato stampa Cgil Cisl Uil