Fabio in vetta al Monte Velino, un’avventura incredibile che solo 50 “pazzi selezionati” pieni di energia, amore e dedizione per la causa potevano portare a termine



Quando abbiamo iniziato la nostra avventura ci eravamo ripromessi che un giorno avremmo fatto qualcosa di grande, di unico, di straordinario. Quel giorno è arrivato ieri. Appennini for all annuncia così nella sua pagina Facebook che dopo mesi di organizzazione con l’associazione I grifoni, che non smetteranno mai di ringraziare per averli coinvolti e proposto il progetto, Fabio è stato portato in vetta a montevelino in joelette. A 2487m, la terza vetta più alta degli appennini. Una montagna tanto bella quanto dura. 12 ore di cammino su un dislivello positivo di circa 1600 metri e altrettanti di dislivello negativo.

Un’avventura incredibile che solo 50 “pazzi selezionati” pieni di energia, amore e dedizione per la causa potevano portare a termine. Emozioni uniche per noi ma soprattutto per Fabio che ci ha dato fiducia e che, finalmente, è potuto salire sul Velino, la sua montagna. Un sogno per lui e per tutti. Ancora una volta a ribadire che la natura è e deve essere per tutti. Facciamo ancora fatica a realizzare la bellezza di quello che abbiamo fatto! – si continua a leggere nel post – grazie anche ad Ethnobrain e all’associazione skimuniti per la collaborazione e al comune di Massa D’Albe per il patrocinio.

Con molta probabilità da quest’esperienza verrà fuori un documentario da parte di cinema e ambiente Avezzano… vi terremo aggiornati




Leggi anche