Entra nel bar con l’accetta e poi fugge per via Roma, bloccato dai carabinieri



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. È sceso dalla macchina e senza alcun pudore è entrato con un’accetta dentro a un bar. Ha gridato e se l’è presa col proprietario. Poi è fuggito in una rocambolesca fuga per via Roma ed è stato fermato a piazza Torlonia dai carabinieri.

Scene da film ieri intorno alle 19 ad Avezzano.

Un uomo di cui non sono state rese note le generalità, ma noto alle forze dell’ordine per via dei suoi precedenti per minacce, lesioni e anche per resistenza a pubblico ufficiale, è stato denunciato per porto abusivo di armi.

L’uomo pare ce l’avesse con il proprietario di un bar di via Roma, dove lavora la moglie. Nell’ora di punta del traffico sull’arteria cittadina, è sceso dalla macchina ed è entrato gridando e mostrando l’arma al proprietario dell’attività commerciale. Diverse le persone che hanno assistito alla scena e che l’hanno descritta anche su Facebook. Pare anche abbia spaccato una vetrina ma al momento non si trovano testimoni che lo confermino. Poi è scappato fino ad arrivare  a piazza Torlonia. Fortunatamente è stato immediato l’arrivo delle forze dell’ordine, polizia e carabinieri.

I militari dell’Arma l’hanno perquisito e lo hanno trovato in possesso di due accette. Lo hanno portato in caserma e mancando la flagranza del reato non hanno potuto far altro che denunciarlo per porto abusivo di armi. Al momento non sono state presentate querele di parte.




Lascia un commento