Eligi (M5S): “Numerose criticità riscontrate nella realizzazione del nuovo centro commerciale Cosmo”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Nel corso della conferenza stampa svoltasi questa mattina Eligi ha relazionato circa le numerose criticità riscontrate nella progettazione del centro commerciale della Cosmo. Eligi ha dichiarato:”Da una decina di anni a questa parte, si sta assistendo ad un proliferare di centri commerciali presso la Via Tiburtina Valeria, con un nullo coinvolgimento della cittadinanza nei relativi processi decisionali e senza una sua adeguata informazione. Si tratta di attività che a fronte di scarsi benefici per la città comportano un aggravamento della viabilità, del consumo del suolo, e spesso non tengono nella dovuta considerazione gli elementi ambientali, storici, ed economici presenti. Ricordo a tutti che uno studio della CGIA di Mestre ha evidenziato che per ogni posto di lavoro generato con la nascita di centri commerciali, se ne perdono 6 nelle piccole e medie imprese e dell’indotto locale”.

Ha continuato Eligi: “Relativamente alla fattispecie dell’intervento della Cosmo chiediamo se siano stati presi in considerazione miglioramenti alla viabilità per facilitare l’attraversamento dei pedoni tra i lati opposti della carreggiata, marciapiedi, e pista ciclabile, nonché, miglioramenti di strade alternative, per la decongestione del traffico in corrispondenza dell’arteria, avendo quest’ultimo già ora raggiunto livelli intollerabili”. Il Consigliere comunale di Avezzano del M5S ha concluso dicendo: “Rimango fedele a quanto contenuto nel nostro programma per le comunali rispetto alla contrarietà ai centri commerciali e alla necessità di un processo di coinvolgimento delle associazioni di categoria e dei cittadini, oltre all’imprescindibile necessità di far sì che tutti gli atti autorizzativi e di progettazione siano facilmente reperibili per una loro verifica. Inoltre, al primo Consiglio utile, presenterò un’istanza all’attuale amministrazione, affinché si adoperi a dar seguito ad atti di mitigazione sull’impatto che questa opera, e le altre in procinto di realizzazione all’ingresso di Avezzano, avranno sulla comunità”.




Lascia un commento