Elezioni a Luco dei Marsi, la sindaca De Rosa si ricandida



Luco dei Marsi – La sindaca di Luco dei Marsi, Marivera De Rosa, dal 2017 alla guida del comune fucense, annuncia la sua ricandidatura. “In diversi, ultimamente, mi hanno interpellata circa il futuro, in vista della fine del mandato. Ogni fase di passaggio tra un capitolo che si chiude e uno nuovo porta con sé il tempo del bilancio, e questo lo è in modo particolare. Si rafforza, guardando a questo tempo che ci lasciamo alle spalle, la consapevolezza di essere stati, al di là e oltre l’inedita e tremenda pandemia che abbiamo dovuto affrontare, ancora e sempre presenti al nostro patto con la Comunità e, anzi, per certi punti andando oltre quanto programmato.

Sono stati anni pieni di tanto, pieni di tutto. Dal rinnovamento della scuola, oggi moderna, funzionale, ma soprattutto sicura in chiave antisismica, alle strade e piazze, alla pubblica illuminazione, agli impianti sportivi, ai marciapiedi, ai lavori per il cimitero, all’inaugurazione del Centro servizi socioculturali, con la sua biblioteca, il centro estivo per tutti i bambini, e che attende, fuori dalla pandemia, i nostri anziani e i nostri giovani per tante iniziative programmate e certo non cancellate da questa emergenza, dai progetti di Servizio civile a quelli del Sociale per le fasce più fragili, ai progetti per il Territorio, per il suo sviluppo, che abbiamo avviato anche in cooperazione con Enti e organismi diversi.

Abbiamo realizzato molto, avviato molto, e stiamo progettando ancora di più. Dove progettare significa pianificare per costruire, e fare in modo che vi sia quanto necessario per concretizzare. E oggi significa farlo, più che mai, tenendo conto delle sfide cruciali per il territorio, che sarà alle prese con le ricadute sociali ed economiche di una crisi epocale. Abbiamo portato a casa dei risultati che, confidiamo, onorano il patto fiduciario di mandato e il nostro impegno, ma su cui dovranno esprimersi i nostri concittadini, e oggi guardiamo oltre. Il nostro orizzonte, l’orizzonte del nostro amato paese, che abbiamo immaginato nel suo rifiorire, quello per cui abbiamo operato, malgrado tutto, e per cui stiamo operando incessantemente, è per noi in piena luce. Noi ci stiamo lavorando, e vorremo esserci, insieme. Andiamo avanti”.



Leggi anche