Ecotur, Majambiente e Il Bosso sono i vincitori del Premio Touring Abruzzo 2020



Domani la premiazione

Regione – Il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise rende noto i vincitori del Premio Touring Abruzzo 2020.

Nei tre Parchi nazionali i vincitori del Premio Touring Abruzzo 2020: Ecotur, Majambiente e Il Bosso premiati per la qualità dei servizi turistici ambientali offerti nei Parchi nazionali abruzzesi! I Consoli abruzzesi del Touring Club Italiano premiano le migliori organizzazioni di servizi turistici che operano nei Parchi nazionali della regione. Il Premio del 2020 va a Ecotur (per il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise), Majambiente (per il Parco Nazionale della Maiella) e Il Bosso (per il Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga)” scrive il PNAML.

Dopo che la proclamazione dei vincitori è stata rimandata più volte per ragioni sanitarie, finalmente martedì 15 giugno sarà giornata di premiazioni: alle ore 16:00 a Pescasseroli, presso il Centro Natura del Parco verrà consegnata la targa celebrativa ad Ecotur!” continua.

Mentre le aree protette della regione da tempo ricevono meno risorse di quelle loro necessarie e subiscono frequenti attacchi alla loro integrità, con il Premio Touring Abruzzo vogliamo sottolineare che ognuna delle tre organizzazioni lo ricevono non solo perché hanno nel proprio catalogo proposte peculiari di particolare successo, ma perché tutte – afferma Elio Torlontano, Console regionale del Touring Club Italiano – attive da più decenni, si contraddistinguono per dinamismo progettuale, competenza, professionalità, capacità di creare posti di lavoro e protagonismo nell’economia in aree considerate svantaggiate. Curando scrupolosamente la salvaguardia di ambienti naturali delicati e preziosi, vi richiamano consistenti flussi turistici di qualità offrendo esperienze autentiche coinvolgenti, spesso pioneristiche. Sono le caposcuola di molte altre organizzazioni che, tutte insieme, presentano quanto di più identitario e competitivo possa offrire l’Abruzzo nel turismo esperienziale a tutto tondo”.