E’ morto Stefano Vespa, fratello di Bruno: il cordoglio del Sindacato dei giornalisti abruzzesi



Abruzzo – Il Sindacato dei giornalisti abruzzesi ricorda con affetto il collega Stefano Vespa, scomparso ieri per un malore improvviso nella sua abitazione di Roma. 64 anni, professionista di grande competenza e rigore, è stato giornalista del quotidiano Il Tempo, in Abruzzo e a Roma, per poi passare al settimanale Panorama.

E’ stato tra i pionieri dell’emittenza privata in Abruzzo, voce di Radio L’Aquila, dove ha lavorato per lunghi anni, corrispondente per la Gazzetta dello Sport, appassionato cronista di rugby. Al quotidiano Il Tempo è entrato da collaboratore nella redazione dell’Aquila, poi è andato a Roma dove, diventato vicecaporedattore, ha ricoperto tra l’altro l’incarico di capo degli Interni e responsabile della cronaca di Roma. E responsabile della cronaca di Roma è stato anche per Panorama.

Giornalista rigoroso e attento, persona discreta ed estremamente riservata, ha avuto nella sua vita professionale una sola guida: la notizia. Dopo il pensionamento ha continuato ad esercitare la professione con importanti esperienze nel giornalismo online, lavorando tra l’altro con il portale Formiche.net. La sua scomparsa improvvisa lascia nella categoria un vuoto profondo, professionale e umano. Al fratello Bruno, alla cognata Augusta e ai nipoti Alessandro e Federico, il Sindacato giornalisti abruzzesi è affettuosamente vicino.

Comunicato stampa Sindacato Giornalisti Abruzzesi


Leggi anche