È morto Giuseppe Cardinale, maestro di sport e di atletica



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

È morto Giuseppe Cardinale, maestro di sport e di atleticaAvezzano – “Atleti ai vostri posti…” ancora echeggiano allo Stadio dei Pini le parole del maestro di sport, Giuseppe Cardinale, venuto a mancare ieri 2 aprile. Lo rimpiangono la moglie, il figlio, la nuora, i nipoti, il fratelli e tanti, tanti ex atleti che lo conobbero e l’amarono. Maestro di sport e maestro di vita, sotto la sua guida e didattica sono passate intere generazioni di Avezzanesi e Marsicani, amanti dell’atletica leggera. Con lui promesse del mezzofondo, della velocità, del salto in lungo, del lancio del peso, salto agli ostacoli, ecc. Figura di rilievo, educatore encomiabile che teneva a cuore la preparazione atletica e la crescita dei suoi ragazzi che trovavano in lui in appoggio sicuro ed esperto.

Il maestro Cardinale li esortava, li incitava a migliorarsi dispensando consigli professionali di cui gli atleti dell’Usa sporting club di Avezzano facevano tesoro. Amato ed ora rimpianto da molti che hanno accolto la sua dipartita con infinito dolore. A volte burbero ma con una grande dote di empatia entrava nel cuore della gioventù sempre con il sorriso, quel sorriso contagioso che lo contraddistingueva, facendolo amare e rispettare. Animato da spirito cristiano, fervente praticante delle funzioni religiose lo rimpiange tutta Avezzano e il circondario ove era conosciutissimo. Un uomo che se lo incontravi, lasciava il segno; ricco di saggezza, pronto a dare una mano a chi ne aveva bisogno. Oggi saranno in tanti a dare l’ estremo saluto a Giuseppe Cardinale presso la Chiesa di Madonna del Suffragio di don Orione alle 15,30.

Con lui la Marsica subisce una grave  perdita e con lui se ne va un pezzo della storia di Avezzano, la storia dell’atletica degli anni ottanta e novanta, protagonista di aver consegnato campioni provinciali, regionali e nazionali. Quello del mondo dell’ atletica, quel mondo che Cardinale aveva tanto amato gli vuole dare un arrivederci e un grazie caloroso perché la sua la sua vita è stata spesa bene. Grazie Peppe! (V.L.)




Lascia un commento