Due nuovi bandi di Servizio Civile per il comune di Collarmele: “I suoni del bosco” ed i “I tre moschettieri”



Collarmele – Il comune di Collarmele ha due nuovi bandi di Servizio Civile per il 2022 , le iscrizioni per i ragazzi dai ,18 ai 29 anni sono prorogate fino al 10 Febbraio. “I suoni del bosco”: Salvaguardare il patrimonio boschivo e forestale promuovendo la prevenzione e la lotta attiva agli incendi boschivi “I tre moschettieri”: Promozione di percorsi di mobilità dolce e della conoscenza del patrimonio paesaggistico e culturale I posti a disposizione sono 3 per ciascun progetto Il lavoro di accreditamento al Servizio Civile parte dal 2019 e finalmente dallo scorso anno abbiamo la presenza di  7 ragazzi che tuttora stanno lavorando in due progetti che termineranno a maggio e a settembre.

Questi progetti  sono frutto di un enorme lavoro, un lavoro di squadra di tutta l’amministrazione e l’opportunità per me e per il presidente della protezione civile comunale , Gabriele d’Andrea, di metterci a disposizione “gratuitamente” come olp per seguire volontari nello svolgimento del progetto. Perché crediamo nel servizio civile? Perché e’ un’opportunità per i ragazzi che , iniziano un approccio serio e condiviso con il mondo del volontariato e perché essere operatori nel servizio civile significa impegnarsi in un progetto finalizzato all’educazione, alla pace e alla promozione dei valori fondativi della Repubblica italiana, con azioni per le comunità e per il territorio. E tutto questo nel nostro paese è possibile e continuerà anche in futuro . Un grazie ai nostri volontari che con il loro impegno stanno dando un valore aggiunto alla nostra comunità: Annamaria Sgammotta, Maddalena Palermo, Beatrice Cordischi , Cristiano Faenza, Luca Mattioli , Pacifico Serafini e Nicolas Ciaglia. Perché la grande sfida della Resilienza inizia anche da queste piccolo grandi cose. Sara D’Agostino assessore del comune di Collarmele Annamaria Sgammotta volontaria del progetto #iorestoinformato scrive: Servizio Civile Universale come dice la parola è servire, inteso come mettersi a disposizione; è comunità, inteso come appartenenza; è universale, inteso come senza distinzione di nessun genere. In altri termini, Servizio Civile Universale vuol dire mettersi a servizio della comunità tutta, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinione politiche, di condizioni personali e sociali. E’ la miglior espressione concreta, materiale di ciò che la nostra Carta Costituzionale dispone nell’art. 3. Il Servizio Civile Universale permette ai giovani, dai 18 ai 28 anni, di vivere un’esperienza unica e indimenticabile. Per noi ragazzi del Servizio Civile di Collarmele, appartenenti al progetto #iorestoinformato, si sta rivelando una grande occasione di crescita. Dal primo giorno è stata un’escalation.

Dalla crescita interpersonale,  tecnica e gestionale, agli incontri dal vivo e da remoto con il CSV di riferimento. Il progetto, che all’inizio ci sembrava un brutto anatroccolo senza vita, si sta trasformando in un’occasione per metterci in gioco e diffondere la parola chiave del nostro progetto: informare. Le occasioni non sono mancate! Grazie al Comune di Collarmele e al nostro OLP non ci siamo mai sentiti soli e, insieme, abbiamo organizzato e partecipato a vari eventi. Altri sono in programma fino al maggio 2022. Svolgere Servizio Civile a Collarmele è, anche, appartenere a qualcosa. L’ente ci ha sempre permesso di esprimere al meglio noi stessi e il nostro progetto, con cura, premura, apertura mentale e grande disponibilità. Grazie al grande esempio che ci sta fornendo siamo sempre più spronati a migliorare e per questo stiamo gettando le basi per fondare una collaborazione con altro gruppo di Servizio Civile, altrettanto volenteroso di crescere e migliorare così da integrare, espandere e sconfinare i terreni mentali e geografici che la realtà materiale ci pone. Far parte del primo progetto di Servizio Civile è significato e significherà molto per noi tutti e consigliamo a qualsiasi giovane, con la stessa passione, lo stesso desiderio di crescita e di partecipazione, o, semplicemente, con la stessa voglia di mettersi in gioco, di non farsi scappare questa grande occasione.



Leggi anche