Due liste a Carsoli per contendersi il governo della cittadina. Lugini si allea col sindaco Nazzarro



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

CarsoliGiampaolo Lugini ha confermato che l’idea della terza lista è tramontata. Questo è ciò che ha dichiarato nelle ultime ore alla nostra redazione, aggiungendo di aver chiuso un accordo programmatico politico, nel senso che è stato seguito anche dai vertici del suo partito, con il sindaco uscente Nazzarro, che raggiunta telefonicamente prima di entrare in aula per il consiglio comunale, ha confermato tutto.

«Abbiamo deciso di condividere con lei (la Nazzarro) questa nuova sfida.» ha riferito Lugini.

Lei si candiderà oppure avrà suoi referenti in lista?

«Io sarò candidato direttamente. Sosterremo pienamente la lista.»

Gli accordi che ha fatto col sindaco uscente prevedono riconoscimenti in giunta o altri ruoli?

«No, quello no! Abbiamo deciso di condividere un percorso amministrativo, per il resto, tutto dipenderà dal consenso popolare che sarà conseguito, come è giusto che sia. Daremo un contributo importante alla lista e questo ovviamente sarà riconosciuto.»

Quali sono stati gli elementi determinanti per suggellare l’accordo?

«Guardi, intanto si parla di continuità. Con D’Antonio avevamo inizialmente avviato una trattativa su alcuni punti programmatici, che lui stesso aveva reso pubblici attraverso la stampa, ma poi erano stati rinnegati dai suoi, sempre a mezzo stampa e definiti carta straccia. La cosa ovviamente ha fatto venir meno ogni spazio di trattativa. Circa gli accordi di programma col Sindaco Velia Nazzarro ne parleremo pubblicamente in maniera congiunta.»