Dopo 65 anni scatta la bonifica della discarica di San Marcello



Celano – Dopo 65 anni si sta concludendo la prima fase di bonifica della discarica di San Marcello a Celano, un’area che si estende su una superficie di 44 ettari: a renderlo noto è il sindaco Settimio Santilli.

L’attività si sta sviluppando in base ad una serie di passaggi, con la raccolta e lo smaltimento di ben 32.590 kg di pneumatici, 2.180 kg di guaine di cavi elettrici, 3.570 quintali di guaine bituminose. Tutta l’attività di bonifica si sta svolgendo in perfetta e stretta sintonia con i carabinieri del Noe di Pescara e al fine di dotarsi di un metodo di intervento si sta procedendo con la georeferenziazione dei rifiuti.

“L’area è stata suddivisa in 4 settori in relazione, sia alla dispersione dei rifiuti ivi depositati, sia alle caratteristiche geomorfologiche del terreno – spiega il Sindaco Santilli – in maniera da localizzare i cumuli, attraverso immagini satellitari, prima della loro rimozione, e tenerla sotto controllo. Una volta raccolti, i rifiuti sono stati idoneamente trasportati e smaltiti presso impianti autorizzati. Ora si sta procedendo alla fase più delicata, ovvero alla rimozione dei rifiuti più pericolosi, tra i quali l’amianto, che presumibilmente si concluderà entro il mese di giugno. Una volta terminata questa fase, i Noe provvederanno alla verifica del sottosuolo dell’area, per capire se ci sono rifiuti tossici interrati”.

Per quanto riguarda, invece i piccoli gesti chiesti ai cittadini è stata avviata in questi giorni la campagna ‘Vuoi che la tua città diventi una discarica? NO! Non abbandonare i tuoi rifiuti’. Uno slogan lanciato dall’amministrazione comunale per sensibilizzare i cittadini ed informarli sui servizi gratuiti messi a disposizione della collettività per lo smaltimento dei rifiuti: ritiro a domicilio; conferimento presso isole mobili; conferimento presso centro di raccolta comunale. Altra iniziativa da parte dell’amministrazione comunale in collaborazione con Aciam/Tekneko e alcune associazioni locali, tra cui guardiani della natura e Cai, sarà la ‘giornata ecologica’ prevista per sabato 25 giugno, in cui verranno ripulite alcune strade locali.

“Non basta pulire per mantenere alto il decoro di una città – conclude il sindaco Santilli – è necessario anche non sporcarla. Fondamentale diventa informare i cittadini sui servizi che hanno a disposizione e la loro proficua collaborazione per avere un ambiente più salubre e dove tutti possiamo vivere meglio”.



Leggi anche

Lascia un commento