Donata al Reparto di Dermatologia dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila una moderna lampada fotodinamica per la prevenzione delle patologie oncologiche

L’Aquila per la vita Onlus, Fondazione Carispaq, Rotary Club L’Aquila e Accademia Medica insieme per la prevenzione oncologica

L’Aquila – Si è svolta questa mattina la cerimonia di donazione della nuova lampada fotodinamica Dermaris della società francese Surgiris in favore del Reparto di Dermatologia Ordinaria ed Oncologica dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila.

La lampada fotodinamica è stata acquistata con i fondi raccolti dall’Associazione L’Aquila per la Vita onlus attraverso la vendita all’asta dei dipinti del compianto Lucio Paolucci, organizzata in collaborazione con il Rotary Club L’Aquila e l’Accademia Medica “S. Tommasi” della provincia dell’Aquila. 

Alla raccolta fondi ha aderito anche la Fondazione Carispaq contribuendo con un’erogazione che ha permesso di raggiungere l’importo necessario per l’acquisto dell’importante strumentazione medica. 

Si tratta di un macchinario all’avanguardia per la prevenzione e cura delle patologie oncologiche della pelle ed in particolare per il trattamento delle cheratosi attiniche, precursori del carcinoma squamocellulare cutaneo. 

“Le cheratosi attiniche – spiega la responsabile del Reparto di Dermatologia dell’Ospedale  San Salvatore dell’Aquila Maria Concetta Fargnolisono lesioni precancerose intraepidermiche che possono evolvere in forme invasive di carcinoma squamocellulare cutaneo. In uno studio recente, la prevalenza in Italia delle cheratosi attiniche tra i pazienti sottoposti a visita dermatologica è stata del 27.8%; esse insorgono in sedi sottoposte ad esposizione solare cronica come il volto, il cuoio capelluto soprattutto se calvo, le estremità superiori ed il decolletè in pazienti in genere anziani con fototipo chiaro e molto frequentemente sono multiple”.

Grazie alla generosità dei parenti di Lucio Paolucci che hanno donato i dipinti del loro caro all’ Associazione “L’Aquila per la Vita” e all’apporto della Fondazione Carispaq, il reparto di Dermatologia dell’Ospedale San Salvatore ha, da oggi, un’arma in più per combattere una patologia che potrebbe evolvere in forme invasive di carcinoma squamocellulare cutaneo e che è a disposizione dell’intera Comunità del territorio aquilano. 

“E’ una patologia per la quale esistono diverse terapie – conclude Prof.ssa Fargnoli – ma quella fotodinamica rappresenta sicuramente la più efficace. Grazie alla strumentazione che ci è stata donata, il nostro nosocomio ha la possibilità di effettuare la terapia fotodinamica con lampada indoor che consente di ridurre gli effetti collaterali, soprattutto dolore ed infiammazione, legati all’uso della terapia tradizionale. Voglio perciò ringraziare tutti coloro che si sono spesi per dotare il reparto che dirigo di un macchinario moderno ed efficace che permette di migliorare anche le condizioni di vita dei pazienti”.

Al “taglio del nastro” erano presenti il Sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi, la madre e il fratello di Lucio Paolucci, Bianca e Tony, il Presidente dell’Associazione L’Aquila per la Vita, Giorgio Paravano, il Presidente della Fondazione Carispaq, Domenico Taglieri, la Presidente del Rotary Club L’Aquila, Patrizia Masciovecchio e la responsabile del Reparto di Dermatologia dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila, Maria Concetta Fargnoli.

Leggi anche