Diventa virale la campagna “Taglia l’elastico prima di gettare la mascherina”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Sono diversi i personaggi famosi che, in questi ultimi giorni, stanno rilanciando, sui social e non solo, la campagna denominata “Taglia l’elastico prima di gettare la mascherina“. Tutti dobbiamo indossare la mascherina per proteggerci dal contagio da Covid-19, ma forse pochi o pochissimi sanno che sarebbe opportuno tagliare gli elastici quando la buttiamo.

La ragione fondamentale è che, come purtroppo accade da tempo e un po’ in ogni luogo, le mascherine vanno disperse nell’ambiente e molti animali, soprattutto uccelli e gatti, restano impigliati con il becco o le zampe proprio negli elastici andando in grande sofferenza.

La mascherina deve essere smaltita correttamente tra i rifiuti indifferenziati ma, come ci capita di vedere sovente, molte mascherine finiscono per strada, tra gli alberi, lungo i sentieri o sulle spiagge. Smaltire nel modo opportuno le mascherine e tagliare gli elastici è un piccolo grande gesto di rispetto che ognuno di noi, nel nostro piccolo, può compiere per evitare danni alla natura e agli animali.