Distrugge con una spranga l’auto del rivale



Avezzano – In manette è finito S. G., di Avezzano, che dovrà rispondere dei reati di danneggiamento aggravato e minacce aggravate.
Come riportato dall’edizione quotidiana Il Centro.
Durante la notte sarebbe andato sotto l’abitazione di un 37enne anch’egli di Avezzano e avrebbe preso a sprangate il mezzo parcheggiato in strada. Sul posto sono intervenuti polizia e carabinieri.
L’uomo, su disposizione del sostituto procuratore di turno, ha ottenuto i domiciliari. La spranga utilizzata per danneggiate il mezzo è stata sequestrata dai militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia, agli ordini del capitano Pietro Fiano.
Il veicolo si trovava sotto l’abitazione dell’uomo. Stando alla ricostruzione dei carabinieri, tra i due era cominciata una lite in un bar di via XX Settembre.
Il 37enne sposato e con figli, avrebbe cercato di corteggiare la donna di cui era invaghito S. G..
Dopo il litigio, sempre per i militari, è scattata la vendetta e il 39enne si è presentato sotto all’abitazione del presunto rivale in amore. Ha cominciato a colpire la vettura con una spranga e quando dalla finestra dell’abitazione si sono affacciati il proprietario e la moglie sono arrivate le minacce.
La coppia ha chiesto l’intervento dei carabinieri.



Leggi anche

Lascia un commento