Disagi per gli abitanti di Via Cerri ad Avezzano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – E’ protesta per i residenti di Via Cerri, ad Avezzano, per le condizioni in cui versa l’intero quartiere “La Pulcina”.

Al centro della protesta il manto stradale dissestato e la presenza di numerose e pericolose buche, i marciapiedi pieni di erbacce, la segnaletica orizzontale assente, i vigili urbani inesistenti, i parcheggi non segnalati adeguatamente e, soprattutto, la quotidiana lotta dei residenti per un parcheggio nella piazzetta che si trova alla fine diVia Cerri.

Questi sono i disagi di chi vive nella zona nord della città, una zona dove negli ultimi anni si è maggiormente sviluppata l’intensità abitativa.

Portavoce della protesta il Sig. Roberto Panetta che afferma: “i diversi difetti di urbanizzazione sono sempre più evidenti e sono stati segnalati più volte dai cittadini della zona alle autorità locali. La nostra è una protesta che dura da quasi 30 anni ma che nonostante il susseguirsi di svariate amministrazioni pubbliche, di diverso colore politico, sembra che sinora nulla sia stato fatto per risanare il quartiere. Gli abitanti della zona si sentono solo cittadini del Consorzio Barbazzano e non cittadini di Avezzano”.

I residenti di Via Cerri invocano quindi quei lavori che ormai sono divenuti necessari per evitare il peggioramento dei marciapiedi e del manto stradale ma, soprattutto, per salvaguardare l’incolumità dei pedoni e del traffico veicolare e sperano che gli uffici comunali si attivino celermente per evitare il protrarsi dei disagi.

Si chiede quindi un segnale di attenzione da parte del Comune così da poter dare anche alla zona nord di Avezzano, e a tutti gli avezzanesi, un quartiere più vivibile e sicuro.




Lascia un commento