Di Bastiano: “Lapide di Don Orione sparita da più di sei anni, De Angelis intervenga”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Augusto Di Bastiano, responsabile del Centro Giuridico del Cittadino, scrive al sindaco di Avezzano, Gabriele De Angelis, chiedendo un suo intervento affinchè la lapide di Don Orione, caduta a terra e sparita da più di sei anni, torni al suo posto.

“Il 2 giugno 2011 – scrive Di Bastiano – il mio amico Filippo mi segnalava che la lapide di Don Orione, nell’omonima strada, era caduta. Cadde a terra a causa del tempo e delle intemperie e fu tolta per essere risistemata, pulita, restaurata e poi riposizionata lì dove le spettava. Sono passati sei anni, ma della lapide al momento non se ne ha alcuna notizia.

Il centenario del terremoto è passato senza lasciare traccia sulla città. Rimettere al suo posto la lapide di Don Orione sarebbe stato un giusto e doveroso riconoscimento per una figura che tanto fece per la città e per i suoi abitanti così duramente colpiti”.

“Rinnovo – conclude – la richiesta al sindaco De Angelis: rimetta lì la lapide senza celebrazioni. Sarebbe un giusto riconoscimento per ricordarci la figura del “prete dei poveri”.




Lascia un commento