Denuncia lo smarrimento della patente, ma le è stata ritirata in Romania per guida in stato di ebbrezza: a processo

Avezzano – Una 61enne di nazionalità rumena dovrà comparire davanti al giudice del tribunale di Avezzano, Marianna Minotti, per rispondere del reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico. L’udienza è fissata per il prossimo 5 maggio.

Secondo l’accusa, sostenuta dal PM Lara Seccacini, la donna, il 16 novembre 2017, si sarebbe presentata presso la stazione dei carabinieri di Tagliacozzo per denunciare lo smarrimento della propria patente di guida. Avrebbe, però, dichiarato il falso al fine di ottenere l’emissione di un nuovo certificato di guida.

Dai successivi accertamenti, sarebbe, infatti, emerso che la patente le era stata ritirata dalle autorità rumene il 18 giugno 2017. L’imputata è difesa dagli avvocati Luca e Pasquale Motta.