“Dante e dintorni… il viaggio”, l’emozionante video dei ragazzi della V C del Liceo B. Croce di Avezzano



Avezzano – “Nel mezzo del cammin di nostra vita”, con il verso più noto della letteratura universale inizia il bellissimo ed emozionante video realizzato dai ragazzi della classe V C, coordinati dalla Prof.ssa Costanza Spina, del Liceo B. Croce di Avezzano.

Il video è il lavoro conclusivo della decima edizione del progetto dal titolo “Dante e dintorni… il viaggio” ed ha avuto, grazie all’importante valore formativo ed educativo, la massima partecipazione a livello locale e nazionale ottenendo il patrocinio del Comune di Avezzano, della Regione Abruzzo, dell’Associazione Celommi e del Comitato Nazionale per le Celebrazioni del Settecentenario dalla morte di Dante presso il MIBACT, che ha concesso anche l’uso del Logo apposto sulle locandine e sui diplomi rilasciati agli studenti.

Il progetto ha avuto anche quest’anno una valenza curriculare ed extra-curriculare rientrando a pieno titolo nel PCTO” ci confida la Prof.ssa Costanza Spinaall’interno del curricolo esso ha seguito regolarmente il programma disciplinare, rappresentandone un efficace elemento di supporto per l’iter educativo e formativo degli studenti. Per quello che riguarda invece il percorso extracurriculare il progetto Dante è stato svolto in orario pomeridiano attraverso la modalità “on line””.

La Prof.ssa Spina, referente del progetto, ci tiene ad elogiare i suoi studenti che, con grande entusiasmo, impegno e grandi emozioni, hanno lavorato al progetto che, in sede di esame di maturità, sarà portato all’attenzione della Commissione giudicatrice.

La classe ha seguito le lezioni con grande interesse e con partecipazione costante, conseguendo ambiziose competenze trasversali a fronte del binomio insegnamento letterario – esperienza interpretativa teatrale. I ragazzi hanno fatto una vera e propria “Alternanza cinematografica – fotografica” grazie alla collaborazione del professionista video-maker Francesco Di Cicco e dell’esperto di fotografia, Francesco Scipioni. Gli studenti hanno preso parte a delle vere e proprie di digitalizzazione filmica-spettacolare di livello avanzato, fondendo l’aspetto formativo educativo dell’insegnamento fontale con la pratica interpretativa davanti ad una video camera secondo le modalità del “Ciak Cinematografico””.

Questo è un progetto inclusivo e secondo il mio parere l’inclusione è importante” continua e conclude la Prof.ssa Spinacredo inoltre che per il successo formativo degli studenti sia fondamentale ricercare delle modalità didattiche in grado di valorizzare le capacità e le caratteristiche di ognuno. Mi piace molto il concetto di “intelligenze multiple”.

Hanno collaborato al progetto, oltre alla referente la Prof.ssa Spina, il video-maker Francesco Di Cicco e il collaboratore alla fotografia Francesco Scipioni, così come già anticipato dalla Prof.ssa Spina, l’Avv. Maria Grazia Spina per i rapporti con il territorio e l’Avv. Paolo Di Gravio per la consulenza legale.

I ragazzi interpreti sono: Alessandro Cifani (Dante – primo canto), Alice Bove (canto terzo inferno), Alessandro Di Vincenzo (Ulisse), Gabriele Diodati (Paolo), Michela Franchi (Francesca), Elena Di Giamberardino, Giovanna Amorosi, Gisella Flammini, Aurora Iacomini (coreografia dannati), Cesidio Luciani (Caronte – Conte Ugolino), Annapia Mastroddi (soprano Ave Maria a conclusione), Sara Volpe (Dante – primo canto), Jasmine Rodorigo (primo canto  apparizione di Virgilio) e Vittoria Rubeo (ballerina).