Danni nevicate gennaio 2017, in arrivo oltre 5,2 mln di euro a 28 comuni abruzzesi per il ripristino della viabilità agricola e forestale


In arrivo oltre 5,2 milioni di euro per i danni causati al settore agricolo dalle eccezionali nevicate del gennaio del 2017 che hanno falcidiato l’Abruzzo unitamente al sisma del Centro Italia, a beneficarne 28 comuni abruzzesi che rientrano nel cosiddetto cratere nevoso: è stata infatti approvata e pubblicata la graduatoria relativa al bando “neve” dell’intervento 4.3.2 “Supporto per gli investimenti che riguardano infrastrutture nel settore agricolo e forestale” nell’ambito delle misure del Piano di Sviluppo Rurale (Psr) Abruzzo. 
Lo rende noto il vicepresidente della giunta regionale con delega all’agricoltura, Emanuele Imprudente.
L’intervento è rivolto ai comuni del territorio abruzzese colpiti dalle precipitazioni nevose del gennaio 2017 ammessi a finanziamento per un importo complessivo di euro 5.270.121,84.

Emanuele Imprudente

“La misura, finalizzata a migliorare l’accesso ai terreni agricoli e forestali, permettendo una fruibilità maggiore alle aree coltivate – spiega Imprudente – è senza dubbio uno strumento importante per aumentare il grado di competitività delle aziende del territorio con particolare riferimento a quelle localizzate nelle aree marginali colpite dalle eccezionali precipitazioni nevose del gennaio 2017, per le quali il difficile accesso ai terreni rappresenta un limite per la loro attività”. 

I fondi sono destinati a soggetti pubblici, gestori di viabilità agro-silvo-pastorale e forestale: concede aiuti sotto forma di contributo in conto capitale pari al 100% dei costi, per interventi di investimenti materiali di tipo immobiliare e mobiliare quali la realizzazione di opere di viabilità, ampliamento, ristrutturazione, messa in sicurezza di rete viaria esistente, realizzazione di manufatti accessori (es. piazzole di sosta e movimentazione), spese generali collegate agli investimenti (come onorari di architetti, ingegneri e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica, inclusi studi di fattibilità, acquisto di brevetti e licenze).

Gli investimenti previsti hanno una elevata valenza in termini di pubblica utilità essendo rivolti ad infrastrutture a servizio di una pluralità di utenti, diretti ossia gli imprenditori e le aziende agricole, ed indiretti, ossia tutti i cittadini che usufruiscono della viabilità rurale.

https://www.regione.abruzzo.it/content/m04-sm43-int-432-approvazione-%E2%80%9Cgraduatoria-neve%E2%80%9D-definitiva

 


Invito alla lettura

Ultim'ora

Avezzano si prepara a salutare la clinica Santa Maria: verrà demolita

Avezzano – Da tempo in preda al degrado la struttura della clinica Santa Maria di Avezzano verrà demolita. La città di Avezzano dunque si prepara a salutare un altro edificio ...


Problemi alla linea elettrica sulla ferrovia Avezzano-Sulmona: riapertura prevista slittata a settembre

Contrariamente a quanto inizialmente previsto da RFI la risoluzione del problema alla linea elettrica sulla ferrovia Roma-Avezzano-Sulmona-Pescara sta andando per le lunghe. La previsione di ...

Ortona dei Marsi, a breve entrerà in funzione il nuovo pulmino donato dal PNALM

Ortona dei Marsi – Sta per entrare in funzione il nuovo pulmino del comune di Ortona dei Marsi, totalmente elettrico e donato dal Parco Nazionale ...

Cane legato ad un palo e abbandonato tra i rovi sotto il sole nei pressi dello zuccherificio, ora cerca una nuova casa

Si avvicina ferragosto e, come purtoppo accade ogni anno, cresce il numero degli animali domestici abbandonati. L’ultimo episodio è stato segnalato nei pressi dello zuccherificio ...

Auto in fiamme sull’autostrada A 25 nei pressi di Cocullo

Oggi intorno intorno alle 15.30, sull’autostrada A 25, tra Sulmona e Cocullo all’altezza del Km 127, un’automobile è andata in fiamme. Oltre 2km e mezzo ...



6 commenti su “Danni nevicate gennaio 2017, in arrivo oltre 5,2 mln di euro a 28 comuni abruzzesi per il ripristino della viabilità agricola e forestale”

I commenti sono chiusi.