Da cinque giorni la cavalla Emily, malata e con difficoltà di deambulazione, preoccupa gli escursionisti che frequentano “la Risorgente”



Tagliacozzo  Dal 17 agosto scorso, numerosi appassionati delle escursioni che frequentavano il sentiero naturalistico “La Risorgente”, nel Comune di Tagliacozzo, hanno richiesto l’intervento dei Carabinieri Forestali poiché preoccupati dalle condizioni di salute di “una cavalla incinta, sdraiata sul terreno, che non riusciva a rialzarsi”.

I Carabinieri Forestali di Tagliacozzo (AQ), intervenuti fin dalla prima chiamata, si sono attivati per rintracciare il proprietario così da curare l’animale in difficoltà.

Le informazioni che il veterinario ha certificato hanno chiarito che Emily, questo il nome della cavalla, non è incinta ma soffre di probabili coliche addominali e di una forte presenza di acidosi per stanchezza. La cura prescritta è di riposo e cibo, quest’ultimo prontamente fatto trasportare dal  legittimo proprietario in loco, così da recuperare le forze per consentire alla cavalla di essere spostata in stalla. Ma Emily, abituata ad una vita senza recinti, ha tentato svariate volte di scavalcare quello che delimita il campo e, quando ci è riuscita, è scivolata in un fossato e si è ferita ad una zampa.

Nuovamente tratta in salvo, è stata condotta in un terreno comunale, dietro autorizzazione sindacale, fornito di recinzione e un cancello, così da tenerla lontana da situazioni che avrebbero potuto recare fastidio e consentire la completa guarigione.

Visto che l’anziano proprietario non può prendersi cura costantemente dell’animale, il 20 agosto 2019, su richiesta dei Carabinieri Forestali di Tagliacozzo, il Sindaco del Comune di Tagliacozzo ha emesso ordinanza di sequestro amministrativo dell’equino: così, Emily è stata data in custodia giudiziale ad un guardiano autorizzato, professionista nell’allevamento dei cavalli che la sorveglierà attentamente ed a un veterinario deputato alle sue cure.