CRUA, trampolino di lancio per l’agricoltura marsicana, la Regione Abruzzo finanzia 800.000 euro



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Si è tenuta nei giorni scorsi l’Assemblea Ordinaria del CRUA- Consorzio di Ricerca Unico d’Abruzzo (ex CRAB), alla presenza dell’Assessore Regionale alle Politiche Agricole Dino Pepe in rappresentanza della Regione Abruzzo, dell’Assessore alle Società partecipate Chiara Colucci in rappresentanza del Comune di Avezzano, del Dr. Rocco Micucci, Amministratore Unico del CRUA, e della Dr.ssa Sabrina Lucci, Revisore Unico dell’ente, per l’approvazione del bilancio d’esercizio al 31/12/2017.

A seguire si è svolta l’Assemblea straordinaria, per l’approvazione di alcune modifiche dello Statuto volte a snellire la gestione del Consorzio ed ampliarne le funzioni.

Il nuovo Amministratore ha messo in evidenza che la perdita di esercizio è stata dimezzata rispetto alle precedenti annualità: è stato svolto un minuzioso e complesso lavoro di ricostruzione dei debiti dell’Ente nei confronti dell’erario, dell’INPS e dell’INAIL; è stato elaborato un piano per la razionalizzazione dei debiti; infine è stato necessario procedere alla riduzione dei costi, anche attraverso l’abbattimento del costo del lavoro, per rendere sostenibile la continuità aziendale: tutte queste azioni hanno permesso di gettare le premesse per costruire il rilancio dell’Ente.

L’assessore Dino Pepe ha apprezzato il lavoro di risanamento svolto, ricordando che la Regione Abruzzo si è impegnata per la realizzazione del Centro Unico di eccellenza in agricoltura nella Marsica, facendosi carico del 99,5% delle quote Societarie conferendo allo stesso un patrimonio immobiliare di oltre 4.000.000euro e dimostra di voler continuare credere in questo obbiettivo concedendo un finanziamento di 800.000 euro al CRUA come stabilito con la Legge Regionale di Bilancio di previsione n. 6/2018.
“Credo fermamente” – afferma Pepe- “che il CRUA debba diventare il trampolino di lancio per l’agricoltura marsicana, vista la sua localizzazione nel territorio fucense, area a vocazione prettamente agricola: penso che il Consorzio debba diventare il punto di riferimento per proporre soluzioni innovative, progetti e attività alle aziende locali e regionali, che vanno dalle PMI ad imprese a caratura nazionale”.

Restano dei problemi di liquidità per una corretta e puntuale gestione. “Speriamo nel buon senso di tutti” – dichiara l’Amministratore Unico Micucci – “e confidiamo nel lavoro all’unisono per raggiungere l’obiettivo del rilancio, passando attraverso l’offerta di servizi per il territorio e iniziative di sviluppo per le imprese della Regione. Interessanti sono le prospettive di collaborazione con l’Università di Teramo che sta valutando l’istituzione di alcuni corsi di laurea nella sede del CRUA, che potrebbe essere un’ulteriore occasione di rilancio del Consorzio grazie a rinnovati rapporti con l’università e scambi di know-how tra i ricercatori.”

L’Assessore Colucci assicura che il Comune di Avezzano, pur con la quota dello 0,5%, si impegnerà per agevolare questo percorso.

L’Amministratore Unico ringrazia la Regione Abruzzo e il Comune di Avezzano per l’impegno a trovare in breve tempo una soluzione alla carenza di liquidità.




Lascia un commento